Coronavirus, incidenti stradali diminuiti nel 2020 sul territorio comunale

11

Tutti i dati contenuti nel Report elaborato dal Centro Statistica del Comune

CESENA – L’effetto Coronavirus ha influenzato in modo considerevole l’attività operativa della Polizia Locale su strada nel corso del 2020. I numeri parlano chiaro: nel corso dell’ultimo anno gli incidenti stradali sono diminuiti del 34,8% rispetto al 2019 e del 27,1% se rapportati al 2010. Si tratta di un risultato dovuto chiaramente alla pandemia e alle limitazioni per gli spostamenti che, in parte, hanno spopolato le strade. Il sensibile rallentamento dei flussi di traffico dovuto al lockdown infatti ha contribuito a raggiungere parzialmente il nuovo obiettivo europeo e italiano di ridurre, rispetto al 2010, decessi e feriti sulle strade di un ulteriore 50% entro il 2020. Sono questi alcuni dei dati emersi dal Report elaborato dal Centro Statistica ed elaborazione dati del Comune di Cesena, con la collaborazione della Polizia Locale e delle Forze dell’ordine.

Un primo significativo confronto può essere fatto tra la media nazionale e Cesena degli incidenti nel 2020 rispetto al 2001 con i dati dei feriti e dei morti (non del numero degli incidenti perché il Comune di Cesena rileva anche gli incidenti con solo danni che, invece, è assente nei rilievi nazionali): se sul territorio comunale si è registrato un calo dei sinistri con feriti del 51%, a livello nazionale si rileva una riduzione del 35%. Lo stesso vale per gli incidenti mortali: -67% per Cesena a fronte di un -55% per l’Italia. Fortunatamente la situazione cesenate è migliore della media nazionale, soprattutto nel dato staticamente più numeroso, in termini di valori assoluti, relativo ai feriti.

Nel dettaglio, se continua a ridursi il numero degli incidenti stradali avvenuti nelle strade urbane (all’interno dei centri abitati definiti ai sensi del codice della strada), non è così per i sinistri registrati sui tracciati extraurbani. Sono infatti 181 gli incidenti sulle strade urbane e 417 sulle extraurbane (nel 2019 si registravano 252 sulle urbane e 666 lungo le extraurbane – anche se l’apice è stato raggiunto nel 2001 con ben 911 incidenti). Nello specifico, nel corso del 2020, sulle strade urbane, si sono verificati 193 incidenti con feriti (246 nel 2019 e 768 nel 2001); sulle extraurbane invece 198, a fronte dei 189 nel 2019 e 207 nel 2001.

Proseguendo sul fronte della sicurezza su strada, lo scorso novembre la Giunta ha approvato il “Progetto Viabilità Quartieri e Opere sicurezza”, che si inserisce nel Piano degli interventi di moderazione del traffico nelle strade extraurbane e di accesso ai centri urbani nel territorio comunale. In questo modo, l’Amministrazione comunale – che annualmente investe circa un milione nella manutenzione delle strade urbane ed extraurbane – ha dato avvio a un’ulteriore tappa di lavori sul territorio, alcuni programmati in collaborazione con la Provincia di Forlì-Cesena. Il progetto, corrispondente a un investimento di 250 mila euro, interessa i quartieri Al Mare, Oltresavio, Vallesavio, Centro urbano e Rubicone ed è composto da interventi relativi alla moderazione del traffico nei tratti stradali di Via Settecrociari e Via Cesenatico. In più, oltre ai lavori di messa in sicurezza e alla realizzazione di interventi sulla segnaletica orizzontale e verticale, all’interno dei centri abitati di San Vittore, Celletta, Settecrociari e di Ponte Pietra lungo la Via Cesenatico, verranno realizzate isole di traffico in corrispondenza degli attraversamenti pedonali e delle intersezioni. Sono previsti inoltre altri interventi puntuali per ridurre la velocità lungo la Via Roversano, all’altezza della Zona Maceri e all’inizio verso il Ponte Vecchio, e in via Provinciale Montiano, nel tratto del centro abitato, di Calisese all’altezza dei civici 2836/2788.

Ammonta invece a oltre 170 mila euro l’importo stanziato dall’Amministrazione comunale per gli interventi di segnaletica orizzontale e verticale e numerazione civica da eseguire su tutto il territorio comunale. Nello specifico, si tratta di lavori relativi al rifacimento della segnaletica orizzontale sulle strade comunali, alla realizzazione di nuovi parcheggi e a modifiche alle aree di sosta già esistenti, a piccoli interventi di riparazione della segnaletica verticale esistente e alla sostituzione dei segnali, laddove necessario.

A questi investimenti si aggiunge la realizzazione della rotatoria di Borgo Paglia, nel tratto tra l’intersezione della Via Romea e l’uscita/entrata della E45 (Cesena Sud). Il progetto, equivalente a un investimento complessivo di 1 milione di euro, si pone l’obiettivo di risolvere gli aspetti critici attraverso la realizzazione di una nuova rotatoria al posto dell’attuale intersezione canalizzata per ottenere una maggiore scorrevolezza del traffico ed aumentare il livello di sicurezza dello svincolo, e di una strada di servizio a doppio senso che avrà accesso direttamente dalla rotonda con annesso parcheggio a fianco  della borgata di Borgo Paglia al fine di eliminare i conflitti con i veicoli in transito nell’intersezione principale. Inoltre, al fine di accrescere il livello di sicurezza, il progetto prevede la realizzazione di una strada di servizio delle proprietà private con accesso/uscita  direttamente in rotonda. Per moderare ulteriormente la velocità, ai fini della sicurezza stradale, sia nella nuova rotatoria che nella strada di servizio alla borgata, sarà istituita una nuova zona con limite di velocità 30 km orari.