Cordoglio del sindaco di Modena per la scomparsa di Rolando

3

Giornalista rigoroso e attento alla cronaca quotidiana. Ha guidato il Carlino di Modena negli ultimi anni di attività, fino al 1999

luttoMODENA – Rigore, sobrietà e attenzione alla cronaca quotidiana, così come alla storia e alle tradizioni locali. Per il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli sono queste alcune delle caratteristiche del giornalista Roberto G. Rolando, scomparso all’età di 77 anni, ricordate in un messaggio di cordoglio.

Assunto nel 1972 dal Resto del Carlino, ha concluso il suo percorso professionale nel 1999 come capo della redazione di Modena dopo esserne stato a lungo il vice, “stimato dai colleghi e dagli interlocutori – aggiunge il sindaco – per uno stile di lavoro caratterizzato da affidabilità e serietà, sempre attento e rigoroso nel suo impegno quotidiano di cronista innamorato della sua città”.

Caratteristiche che hanno accompagnato anche il suo lavoro di scrittore con opere come “Allarme bombardieri” sulle incursioni aeree su Modena del 1944 oppure “Vento di fiere lontane”, una raccolta di brevi racconti in cui far rivivere le tradizioni della festa di San Geminiano, o anche il romanzo “Il parcheggio degli Dei”, ambientato tra gli anni Cinquanta e Sessanta.