Coop Alleanza 3.0 dona 2.500 euro a Linea Rosa

34

RAVENNA –  Quest’anno il regalo di Natale a Linea Rosa è arrivato in anticipo. Grazie alla raccolta di solidarietà organizzata da Coop Alleanza 3.0 a novembre, in occasione del mese dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne, è stato devoluto al Centro Antiviolenza ravennate un contributo di 2.500 euro.

“L’emergenza Coronavirus sta lasciando un segno indelebile in ognuno di noi, soprattutto per tante donne che, nei mesi di lockdown, si sono trovate a dover convivere ogni giorno sotto la minaccia della violenza domestica – ha dichiarato il Direttore Politiche Sociali e Relazioni Territoriali di Coop Enrico Quarello -. Per questo motivo quest’anno abbiamo deciso di integrare la nostra tradizionale campagna di sensibilizzazione NOI CI SPENDIAMO, E TU? di ANCC – Coop a sostegno dei centri antiviolenza territoriali”.

L’iniziativa, grazie alla quale sono stati donati 0,50 euro per ogni vasetto di Confettura ‘Frutti di Pace’ acquistato nel periodo dal 24 al 30 novembre e l’1% dei ricavi derivanti dalla vendita di prodotti della Linea Solidal e Base Coop per tutto il mese, ha permesso di raccogliere 100 mila euro, divisi in parti uguali a favore dei 40 Centri Antiviolenza e delle Associazioni coinvolti dal Friuli-Venezia-Giulia alla Sicilia.

“A nome di tutte le operatrici e delle nostre socie, ringrazio Coop Alleanza 3.0 per il sostegno e la vicinanza da sempre dimostrata, in particolare in un anno come questo in cui le circostanze legate al diffondersi della pandemia hanno esasperato situazioni di violenza domestica, rendendo insostenibile la quotidianità per molte donne, che sempre più hanno chiesto aiuto ai nostri Centri Antiviolenza. La strada è lunga e difficile ma campagne come questa ci danno la forza per combattere quotidianamente”, ha commentato la presidente di Linea Rosa Alessandra Bagnara.

L’iniziativa di Coop, oltre ad offrire un aiuto concreto alle utenti di Linea Rosa, si è rivelata molto importante anche in termini di sensibilizzazione, perseguita dalla catena di supermercati attraverso l’utilizzo nei suoi punti vendita di sacchetti per il pane personalizzati con l’indicazione del numero antiviolenza nazionale 1522.