Consonni vince l’omnium. Lamon e Bertazzo sempre al comando della 6 Giorni delle Rose

6 giorni delle roseFIORENZUOLA D’ARDA (PC) – Dopo la quarta giornata di gare, in testa alla 6 Giorni delle Rose di Fiorenzuola restano Francesco Lamon e Liam Bertazzo, coppia dell’Alu Tecno che veste la maglia Siderpighi di leader dalla seconda serata. I due veneti hanno terminato in quinta posizione l’americana di oggi, vinta dai russi Smirnov e Sveshnikov (Padana Impianti) con 25 punti. Proprio nella madison, brividi per una caduta che ha coinvolto il basco Zuazubiskar e Lamon: il veneto si è rialzato e ha ripreso la gara, mentre lo spagnolo è stato costretto al ritiro, fortunatamente però senza gravi conseguenze.

6 giorni delle roseNel giro lanciato, bis dell’australiano Nick Yallouris, lanciato da Mattia Viel (coppia della Inside), con il tempo di 21”780, solo un centesimo in meno di Francesco Lamon e Liam Bertazzo Alu Tecno). Terza piazza per Scartezzini e Coledan (Rosti), con il crono di 21”906.

Ora, in classifica generale, Lamon e Bertazzo hanno 70 punti e sono l’unica coppia a giri pieni. Secondi i russi Smirnov e Sveshnikov con 40 punti, terzi Coledan e Scartezzini a quota 35.

CLASSE 1: OMNIUM A SIMONE CONSONNI E KATIE ARCHIBALD

6 giorni delle roseIl piatto forte della giornata sono state le gare omnium di classe 1 Uci, che assegnavano punti per la qualificazione a Mondiali e Olimpiadi. Tra gli uomini, Simone Consonni (bronzo all’ultimo mondiale in questa specialità) ha dominato la corsa a punti finale, chiudendo a 144 punti l’omnium valido come Trofeo Lilt (la Legata Italiana per la lotta contro i tumori), davanti al neozelandese Regan Gough (iridato nell’inseguimento a squadre nel 2015), 123 punti, e al bielorusso Raman Tsishkou, arrivato a quota 122. Quarta piazza per Elia Viviani, oro olimpico dell’omnium, che ha tentato l’attacco (insieme a Lamon) a 32 tornate dalla conclusione, senza però riuscire a guadagnare il giro. Il Velodromo di Fiorenzuola gli ha comunque riservato grandi applausi per il suo atteso ritorno, a due anni dalla terza 6 Giorni delle Rose messa in bacheca, quando dopo pochi giorni partì per i Giochi di Rio. Viviani che ha anche dato un saggio della sua grande classe vincendo l’eliminazione davanti a Gough e Consonni. Nello scratch di apertura invece si era imposto proprio il bielorusso Tsishkou, mentre la tempo race era stata appannaggio di Consonni.

6 giorni delle roseIn campo femminile, la fuoriclasse britannica Katie Archibald, dopo aver conquistato lo scratch giovedì sera, ha fatto suo anche l’omnium, con una prova di grande autorità: 158 i punti conquistati, 42 in più di una comunque ottima Rachele Barbieri (116 punti), che si era imposta nello scratch davanti alle britanniche Kay, Barker e Archibald, prima nella tempo race (su Barbieri e Georgia Baker) e prima nell’eliminazione davanti a Kay e Baker. Terza nella classifica finale la neozelandese Holly Edmondston, con 107 punti.

OGGI
Oggi, per la quinta giornata della manifestazione, il programma si aprirà alle 20 con l’americana di classe 1 per Donne Elite, seguita poi dallo scratch maschile, una sorta di rivincita mondiale: in pista infatti ci saranno il primo e il secondo dell’ultimo campionato del mondo, il bielorusso Karaliok e l’azzurro Scartezzini, oltre all’iridato dello scratch Juniores 2017, Daniel Babor. Per la 6 Giorni a coppie, di scena giro lanciato e americana.

I RISULTATI COMPLETI: http://www.fiorenzuolatrack.it/a72_program-results-.html
LIVE STREAMING: Pagina Facebook ufficiale della 6 Giorni delle Rose o canale Youtube “6giornidellerose”
SITO UFFICIALE: www.fiorenzuolatrack.it

(Alcune immagini della serata, credit Foto Hamza Tokmic)