Consiglio comunale: via libera alla candidatura ai fondi del Pnrr del nuovo asilo nido di via Fantoni

17

Approvato il progetto per la riqualificazione dell’area ex Corial

palazzo del municipio RiminiRIMINI – Via libera martedì sera dal Consiglio Comunale alla candidatura ai fondi del Pnrr del progetto di realizzazione del nuovo asilo nido in via Fantoni. Con 21 voti favorevoli, 11 astenuti e nessun contrario, il Consiglio ha approvato il nulla osta in deroga alla destinazione d’uso ed alla densità edilizia previste dagli strumenti urbanistici per la realizzazione dell’opera pubblica, che l’Amministrazione intende candidare alle risorse stanziate del Piano nazionale ripresa e resilienza, attraverso l’avviso pubblico “Piano per asili nido e scuola dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia”.  Il progetto prevede la delocalizzazione del nido Scarabocchio di via Macanno, che oggi ospita 23 bambini per consentire la realizzazione su un’area di proprietà comunale di via Fantoni di un ampio complesso capace di accogliere fino a 73 bambini, collocato in una posizione centrale e caratterizzato dalla forte presenza di aree verdi e situato a pochi metri dal Parco Ausa.  Un nuovo plesso ecosostenibile, con consumo energetico quasi zero, che dialogherà con la vicina scuola primaria Casti e che con il possibile inserimento in prospettiva di sezioni di scuola d’infanzia, andrà a formare un polo didattico capace di coprire l’intera fascia educativa compresa da 0 a 11 anni.

Approvato (con 19 favorevoli, 1 contrario e 10 astenuti) anche il permesso di costruire convenzionato presentato dalla Società Bricoman Italia per la realizzazione di un nuovo complesso commerciale attraverso la riqualificazione dell’attuale edificio (“ex Corial”) e delle aree esterne. Il progetto prevede la ristrutturazione del fabbricato, che sarà destinato alla vendita al dettaglio e all’ingrosso di materiale per bricolage, edilizia ecc. e la realizzazione di opere di urbanizzazione che saranno cedute all’amministrazione: 4.440,04 metri quadrati saranno destinati a parcheggio pubblico, 6.625 metri quadrati a verde e 1.305 metri quadrati saranno opere a miglioramento della viabilità. “Un intervento che vede un importante gruppo privato investire sul territorio – commenta l’assessora alla pianificazione del territorio Roberta Frisoni – e che contribuirà alla rigenerazione urbana di un’area centrale, aumentando la dotazione di parcheggi, verde e infrastrutture. Allo stesso tempo si propone come un motore di economia ed occupazione dando lavoro, secondo quanto annunciato, ad oltre un centinaio di persone”.

Il consiglio comunale ha inoltre approvato la convenzione per la gestione in forma associata del servizio di allertamento locale di protezione civile (28 favorevoli, 2 contrari e 1 astenuto), che vedrà il Comune di Rimini lavorare in sinergia con i Comuni di Bellaria-Igea Marina, Riccione, Misano Adriatico, Cattolica, Coriano, San Giovanni in Marignano, Sassofeltrio, Montecopiolo, l’Unione della Valconca e l’Unione di Comuni Valmarecchia. Bocciato infine l’ordine del giorno presentato dalla consigliera Gloria Lisi “Dal lavoro nero al lavoro vero” (10 favorevoli, 21 contrari).