Consiglio comunale, ulteriori delibere approvate

30

BOLOGNA – Nel corso della seduta odierna, il Consiglio comunale ha approvato ulteriori tre delibere.

La prima, che riguarda alcune varianti al piano particolareggiato che dell’ex mercato ortofrutticolo, è stata approvata con 21 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 12 non votanti (Movimento 5 stelle, Lega nord, Insieme Bologna, Coalizione civica, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna), stessa votazione per l’immediata esecutività.

La seconda delibera, che riguarda una convenzione tra i Comuni di Calderara, Castel Maggiore e Bologna per la gestione congiunta dell’area di riequilibrio ecologico San Vitale di Reno, è stata approvata con 22 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e 9 astenuti (Movimento 5 stelle, Lega nord, Insieme Bologna, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna). L’immediata esecutività è stata approvata con 23 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e 9 astenuti (Movimento 5 stelle, Lega nord, Insieme Bologna, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna).

Successivamente il Consiglio comunale ha approvato una delibera che riguarda il nulla osta in deroga al RUE per la ristrutturazione dell’immobile che ospitava l’ex centro pasti di via Populonia con 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 11 astenuti (Movimento 5 stelle, Lega nord, Insieme Bologna, Coalizione civica, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna). La sua immediata esecutività con 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 12 astenuti (Movimento 5 stelle, Lega nord, Insieme Bologna, Coalizione civica, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna).