Consiglio comunale, le delibere approvate

13
BOLOGNA – Nel corso della seduta odierna, il Consiglio comunale ha approvato sei delibere.
La prima delibera riguarda l’approvazione di modifiche al Regolamento Tari per un adeguamento normativo ed è stata approvata con 21 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune) e 13 astenuti (Movimento 5 stelle, Lega nord, Coalizione civica, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna), così come la sua immediata esecutività.
Il Consiglio ha poi approvato tre delibere dell’Istituzione Bologna Musei: l’aggiornamento del piano programma 2021-2023 e del Bilancio per maggiori entrate è stato approvato con 27 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica), 7 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna) e un astenuto (gruppo misto-Nessuno resti indietro), mentre l’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 28 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e 7 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna); il rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2020 è stato approvato con 22 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 6 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna) e 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro), mentre l’immediata esecutività è stata approvata con 27 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro), 7 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna); infine, una variazione al bilancio di previsione 2021-2023 in applicazione dell’avanzo di esercizio 2020 dell’Istituzione è stata approvata con 22 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 7 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna) e 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro), così come la sua immediata esecutività.
La quinta delibera, sull’intervento di riqualificazione del centro sportivo Arcoveggio, è stata approvata con 24 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle), 3 astenuti (Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e 7 non votanti (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna), così come la sua immediata esecutività.
Infine, il Consiglio ha approvato il Regolamento per la disciplina del canone di occupazione di suolo pubblico e di affissioni pubblicitarie, emendato in aula con tre emendamenti proposti dal consigliere Andrea Colombo (Partito Democratico) e accolti dalla Giunta. La delibera è stata approvata con 20 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 7 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna) e 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro). L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 24 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro),  7 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna) e 3 astenuti (Movimento 5 stelle).