Consiglio comunale di Bologna, le delibere approvate

29

BOLOGNA – Nel corso della seduta di oggi, il Consiglio comunale ha esaminato tre delibere: la prima riguarda il differimento dei termini di versamento dell’imposta di soggiorno legato all’emergenza coronavirus ed è stata approvata all’unanimità, così come la sua immediata esecutività.

La seconda delibera, una variazione al POC “Attrezzature e industrie insalubri” per l’acquisizione di un’area denominata ex vivaio Gabrielli, è stata approvata con 21 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune) e 13 non votanti (Lega nord, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna, Insieme Bologna). L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 22 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune) e 13 non votanti (Lega nord, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna, Insieme Bologna).

Infine, è stata approvata con 21 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune) e 13 astenuti (Lega nord, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna, Insieme Bologna) la delibera con la tabella urbanistica per l’applicazione del bonus facciate 2020. L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 22 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune) e 13 astenuti (Lega nord, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna, Insieme Bologna).

Delibera differimento versamento imposta tassa di soggiorno
Delibera variante POC
Delibera bonus facciate 2020