Consiglio comunale di Bologna, le delibere approvate

Comune di BolognaBOLOGNA – Nel corso della seduta di ieri, il Consiglio comunale ha approvato cinque delibere.

La prima, un’autorizzazione alla spesa di 577 mila euro per il sistema di telecontrollo dei transiti e degli accessi per il periodo 2021-2022, è stata approvata con 19 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune) e 12 contrari (Movimento 5 stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto).

La seconda delibera, una variazione al Bilancio 2018 dell’Istituzione Bologna Musei per maggiori entrate da contributi pubblici e privati, è stata approvata con 19 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 7 contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna) e 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, Gruppo misto), così come la sua immediata esecutività.

Sono state poi approvate una delibera di integrazione dell’elenco delle aree non metanizzate, con 19 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 8 astenuti (Movimento 5 stelle, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto) e 5 non votanti (Lega nord, Forza Italia), e una di autorizzazione alla spesa di 9.500 euro per l’acquisizione del servizio di noleggio a lungo termine di veicoli occorrenti a servizi comunali, nel periodo gennaio 2021- maggio 2022, approvata con 19 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 10 contrari (Movimento 5 stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna) e 3 astenuti (Coalizione civica, Gruppo misto).

Infine, l’Aula ha approvato, con 19 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 7 contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna) e 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, Gruppo misto), una variazione al Bilancio 2018, in applicazione dell’avanzo di amministrazione dell’esercizio 2017, per il rimborso anticipato di mutui con la Banca Europea per gli Investimenti per un importo di 8,8 milioni di euro.

Stesso esito per l’immediata esecutività della delibera.

Consiglio comunale, gli ordini del giorno approvati

Nel corso della seduta di ieri, il Consiglio comunale ha approvato due ordini del giorno all’unanimità.

Il primo, presentato dal gruppo consiliare Insieme Bologna chiede di concedere asilo politico in Italia a Asia Bibi e alla sua famiglia e di esporre sulla facciata di Palazzo d’Accursio lo striscione con l ascritta “Save Asia Bibi”.

Il secondo ordine del giorno, presentato dalla presidente della commissione “Sanità” Maria Caterina Manca e firmato dai consiglieri Giulia Di Girolamo, Claudio Mazzanti, Raffaelli Santi Casali, Michele Campaniello e Vinicio Zanetti (Partito Democratico), Marco Lisei (Forza Italia) e Mirka Cocconcelli (Lega nord), riguarda il potenziamento delle risorse per le azioni di prevenzione e contrasto del consumo problematico di droghe e alcool.