Consiglio comunale di Bologna, approvati tre ordini del giorno

Comune di BolognaBOLOGNA – Nel corso della seduta di ieri, il Consiglio comunale ha approvato tre ordini del giorno.

Il primo, firmato dai consiglieri Francesco Errani, Roberta Li Calzi e Gabriella Montera (Partito Democratico), invita il Governo a intervenire presso le Autorità israeliane per l’immediata scarcerazione di Ahed Tamimi, affinché i minori non siano sottoposti ad arresto e detenzione e a cessare i nuovi insediamenti di coloni nei territori palestinesi occupati. Invita inoltre la Giunta a rafforzare i rapporti diretti tra la Città di Bologna e le amministrazioni locali israeliane e palestinesi che lavorano per la costruzione di una convivenza pacifica tra i due popoli. L’ordine del giorno è stato approvato con 23 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica) e 6 non votanti (lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna).

Il secondo ordine del giorno, presentato dal gruppo consigliare Coalizione civica, sempre riguardo all’attuale situazione palestinese, esprime preoccupazione per i gravi episodi di repressione e per l’uso smisurato della forza da parte dell’esercito israeliano contro la popolazione civile palestinese, in particolare nella Striscia di Gaza; richiede un’indagine internazionale indipendente e il trattamento della popolazione civile secondo quando previsto dal diritto internazionale umanitario; chiede al Governo italiano e agli organi della Unione Europea di impegnarsi per la sospensione delle forniture di armi e attrezzature militari e di farsi promotori di un canale umanitario per aiutare la popolazione della Striscia di Gaza. L’ordine del giorno è stato emendato in Aula e approvato con 23 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica) e 6 non votanti (lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna).

Infine, il Consiglio ha approvato all’unanimità un ordine del giorno sulla tutela dello zucchero Made in Italy, data la sua rilevanza per il comparto agroalimentare bolognese. Presentato dalla consigliera Gabriella Montera (Partito Democratico) e firmato dai consiglieri Angiuli, Li Calzi, Ferri, Mazzanti, Persiano, Lembi, Colombo, Manca, Mazzoni, Fattori, Errani (Partito Democratico) e dal gruppo consiliare Città Comune, l’ordine del giorno è stato emendato in Aula.