Consiglio comunale, approvato il Bilancio 2021

81

Le votazioni delle delibere, gli ordini del giorno approvati

BOLOGNA – È stato approvato oggi dal Consiglio comunale il Bilancio 2021 del Comune di Bologna.

Queste le votazioni delle delibere relative al Bilancio e gli ordini del giorno approvati.
Le delibere e gli ordini del giorno con il dettaglio delle votazioni sono disponibili presso l’ufficio stampa.

Tutta la documentazione del Bilancio sarà disponibile nei prossimi giorni nella versione definitiva a questo link: http://bilancio.comune.bologna.it/

Nuova deliberazione delle aliquote Imu per l’annualità 2021 e della detrazione per l’abitazione principale
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 23 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 10 voti contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Coalizione civica, Insieme Bologna, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna), 3 astenuti (Movimento 5 stelle).

Aree da destinare a residenza, ad attività produttive e terziario. Determinazione della quantità e qualità delle stesse e dei relativi corrispettivi di cessione per l’anno 2021
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 23 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 10 voti contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Coalizione civica, Insieme Bologna, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna), 3 astenuti (Movimento 5 stelle).

Approvazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari relativo al patrimonio immobiliare comunale per l’anno 2021
La delibera è stata approvata con 23 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 10 voti contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Coalizione civica, Insieme Bologna, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna), 3 astenuti (Movimento 5 stelle).

Definizione per l’esercizio 2021 della misura percentuale dei costi complessivi dei servizi pubblici a domanda individuale del Comune di Bologna finanziata da tariffe o contribuzioni o da entrate specificamente destinate
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 23 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 7 voti contrari (Lega nord, Insieme Bologna, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna), 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro). Con la medesima votazione è stata approvata anche l’immediata esecutività della delibera.
È stato inoltre approvato un ordine del giorno collegato a questa delibera, per reperire risorse per titoli di viaggio a favore di persone più vulnerabili, presentato dai consiglieri Gabriella Montera, Francesco Errani, Roberta Li Calzi, Andrea Colombo , Federica Mazzoni, Nicola De Filippo, Simona Lembi, Mariaraffaella Ferri, Roberto Fattori, Loretta Bittini (Partito Democratico).

Documento Unico di Programmazione 2021-2023. Sezione strategica e sezione operativa
La delibera è stata approvata con 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 10 voti contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Coalizione civica, Insieme Bologna, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna), 3 astenuti (Movimento 5 stelle). L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 7 voti contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna), 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro).

Sono stati inoltre approvati 40 ordini del giorno collegati alla delibera: 27 presentati da consiglieri del Partito Democratico, 11 del gruppo Coalizione civica, uno dal gruppo consiliare Insieme Bologna.

I 27 ordini del giorno del Partito Democratico approvati riguardano: la priorità delle risorse del Recovery fund per l’occupazione femminile; misure di prevenzione e contrasto al gioco d’azzardo; disposizioni sui dehors in deroga; proroga delle misure economiche a sostegno dei pubblici esercizi; integrazione del Dup con i risultati del Bilancio di genere; progetto rampe nella T pedonale e shopping accessibile; ripristino del tavolo di monitoraggio del Pug; rigenerazione urbana e vuoti urbani; manutenzione aree verdi, incremento giochi inclusivi e forestazione urbana; clausola di solidarietà e di educazione alla comunità nei bandi; patti educativi di comunità; piano per la sicurezza stradale nella viabilità collinare; nuove rastrelliere, pompe e conta-bici lungo le ciclovie; destinazione pubblica adeguata nel progetto di rigenerazione dell’ex caserma Mazzoni; giochi, arredi innovativi e fontane a raso nei parchi e piazze pubblici; riqualificazione e uso pubblico per il gioco dei cortili scolastici e condominiali; sostegno all’economia circolare e adesione alla rete di Comuni rifiuti zero; sviluppo del bilancio partecipativo; divieto di fumo nei parchi, giardini e aree giochi all’aperto; pulizia e manutenzione degli arredi delle piazze e strade riqualificate; sviluppo del piano amianto comunale; controllo delle violazioni della sosta con il dispositivo scout; nuovi autovelox; sostenibilità economica e sociale e in particolare del commercio equo; aumento dei parchi attrezzati per il fitness; investimenti Tper per il miglioramento del trasporto pubblico locale; sviluppo progetto Bologna città inclusiva.

Gli 11 ordini del giorno presentati dal gruppo Coalizione civica approvati, riguardano: incentivi per il lavoro stabile nei pubblici esercizi; contrasto alle esternalizzazioni per ridurre i costi e i diritti sul lavoro; continuità occupazionale negli appalti; introduzione di un marchio di sostenibilità sociale e ambientale; contrasto del lavoro irregolare nei pubblici esercizi e nel turismo; installazione della bacheca sindacale dei riders; introduzione del vuoto a rendere; raccolta differenziata uniforme nelle infrastrutture pubbliche; composizione mix energetico Hera; carta dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori della cultura; forme di sostegno all’affitto.

L’ordine del giorno presentato dal gruppo Insieme Bologna e approvato riguarda la pubblicazione di report dei servizi eseguiti dal Global service.

Bilancio di previsione del Comune di Bologna 2021-2023
Il documento è stato approvato con 23 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 10 voti contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Coalizione civica, Insieme Bologna, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna), 3 astenuti (Movimento 5 stelle). L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 7 voti contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna), 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro).

Sono stati inoltre approvati anche 22 ordini del giorno collegati al documento di Bilancio: uno presentato dal Partito Democratico; 11 dal Movimento 5 stelle; 3 dalla Lega nord; 3 presentati dal gruppo misto-Al centro Bologna; 2 dal gruppo Fratelli d’Italia; 2 presentati del gruppo misto-Nessuno resti indietro.

L’ordine del giorno dal Partito Democratico riguarda le scontistiche Tari e Cosap per le attività commerciali.

Gli ordini del giorno presentati dal Movimento 5 stelle riguardano: politiche per l’accessibilità; contrasto della cimice asiatica; abbattimento delle barriere architettoniche al sottopasso San Rufillo; defibrillatori nelle scuole; giochi nei parchi pubblici per disabili; installazione fontanella per animali; condizionatori nelle scuole d’infanzia; apertura del nuovo gattile separato dal canile; assunzione di assistenti sociali; tutela dei lavoratori degli appalti comunali e delle partecipate; promozione e sostegno delle comunità energetiche.

Gli ordini del giorno presentati dalla Lega nord riguardano: la diminuzione della Tari; incentivi al canone calmierato; attenzione al fenomeno dei matrimoni precoci.

Gli ordini del giorno approvati presentati dal gruppo misto-Al centro Bologna riguardano: assistenza veterinaria gratuita ai cani in pensione della Polizia Locale; segnaletica orizzontale delle vie Matteotti e Jacopo della Quercia; proventi della tassa di soggiorno al turismo accessibile della città.

I due ordini di giorno del gruppo Fratelli d’Italia approvati, riguardano: priorità alle associazioni che sostengono famiglie con disabili; promozione sport nelle scuole.

I due ordini del giorno del gruppo gruppo misto-Nessuno resti indietro approvati, riguardano: strumenti tecnologici per famiglie in difficoltà; campagna informativa per incentivare a bere l’acqua del rubinetto.

Il Consiglio ha infine votato l’Ordine del giorno proposto dal Sindaco e dalla Giunta per l’individuazione degli ambiti verso i quali indirizzare prioritariamente il sostegno alle Libere Forme Associative nell’anno 2021, che è stato approvato con 23 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 7 voti contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna), 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro).