Connettere il centro alle zone periferiche, tutte le ciclabili in via di realizzazione (FOTO)

0
Ciclabile via Ravennate

CESENA – Una rete ciclabile sempre più estesa che collega il centro alle zone periferiche della città agevolando gli spostamenti veloci di studenti e lavoratori. Proseguono i lavori relativi alla realizzazione della pista ciclabile lungo via Ravennate, che da via Madonna dello Schioppo si estenderà fino a Martorano. Fino ad oggi è stato realizzato metà del tratto stradale già programmato e finanziato, circa 1,5 chilometri, e i lavori saranno conclusi entro la primavera del prossimo anno. Nello specifico, a partire da lunedì 21 novembre, fino al 23 dicembre, gli interventi interesseranno il tratto compreso fra piazza Gabriele Goidanich e via Quinto Bucci. Per garantire il pieno svolgimento del cantiere, la viabilità sarà regolata da un temporaneo restringimento di carreggiata.

“Tra poche settimane – commenta l’Assessore ai Lavori Pubblici Christian Castorri – il Campus universitario di Scienze degli Alimenti e la Stazione dei treni e degli autobus saranno collegate da questa pista ciclabile che, ne sono certo, diventerà un importante collegamento anche per le frazioni di San Martino in Fiume, Ronta, Martorano e Vigne, con il centro città. L’ampliamento della rete ciclabile cittadina, nell’ambito della bicipolitana, che sarà costituita complessivamente da 135 chilometri, guarda proprio a questo obiettivo: abbattere le distanze consentendo ai cittadini, soprattutto a coloro che vivono più lontani dal centro, di spostarsi in piena sicurezza lungo percorsi ciclopedonali dedicati raggiungendo tutti i servizi essenziali. Il caso della via Ravennate non è poi così lontano da quello relativo alle ciclabili di Diegaro e Borgo delle Rose. In entrambi i casi, così come condiviso con i rispettivi Consigli di Quartiere, a cui nelle ultime settimane abbiamo presentato l’aggiornamento del piano dei lavori, i nuovi percorsi creeranno una connessione richiesta dai cittadini, che cambierà la mobilità della nostra città rendendola più sostenibile”.

Un piano per la città a misura di bici. In relazione alla pista ciclabile di Diegaro è stato realizzato il primo stralcio che dalla rotonda di Torre del Moro si estende fino alla rotonda “Paul Harris” per circa un chilometro. Il secondo stralcio dei lavori, già a bilancio nel 2022, riguarderà la continuazione dell’itinerario fino al cimitero di Diegaro. Il progetto esecutivo di questo secondo tratto sarà approvato entro i primi mesi del 2023 con avvio dei lavori nel secondo semestre dell’anno. In riferimento invece alle ciclabili di via Borgo delle Rose e di via Cerchia di Sant’Egidio: nel primo caso i lavori, dell’ammontare complessivo di 380 mila euro, partiranno entro la primavera del 2023 e, nel secondo, entro l’estate prossima, per un investimento complessivo di un milione di euro.