Conciliazione tempi di vita e lavoro: dal Comune in arrivo contributi per le attività di doposcuola condotte nell’anno 2021-22

13

Avviso pubblico per enti del terzo settore sul sito www.edufe.it con scadenza il 3 novembre 2022

FERRARA – In tema di aiuti alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle famiglie del territorio, il Comune di Ferrara conferma il proprio sostegno alle attività di doposcuola. È di 80mila euro, infatti, lo stanziamento approvato il 4 ottobre dalla Giunta municipale, su proposta dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Politiche familiari, per l’assegnazione di contributi a sostegno delle spese per le attività di doposcuola condotte nello scorso anno scolastico. L’avviso pubblico, consultabile dal 4 ottobre, sul sito www.edufe.it è in particolare rivolto a enti del terzo settore (associazioni, cooperative, comitati regolarmente costituiti) che abbiano gestito un servizio di doposcuola locale o altre attività nell’ambito del diritto allo studio nell’anno scolastico 2021/2022 .

“I servizi di doposcuola operanti sul territorio comunale – sottolinea l’assessore comunale Dorota Kusiak – svolgono un’importante funzione sociale ed educativa ampliando il tempo scuola fornito dagli Istituti Scolastici e contribuendo così ad una migliore organizzazione della vita familiare e alla conciliazione dei tempi di lavoro e di cura. L’Amministrazione comunale intende sostenere le famiglie riconoscendo un contributo economico che abbatta le rette a parziale copertura dei costi di gestione delle attività. Particolare attenzione sarà data alle attività a sostegno degli alunni con disabilità e alle piccole realtà scolastiche presenti nelle frazioni che sono una grande risorsa per il patrimonio culturale del nostro territorio”.

La domanda da parte dei gestori di servizi di doposcuola dovrà essere presentata entro le 14 di giovedì 3 novembre 2022 esclusivamente via PEC a: istruzione@cert.comune.fe.it