Con “Incredibol!” finanziamenti alle imprese creative

Il bando prevede contributi da 20 mila euro per l’innovazione, da 10 mila euro per le startup. Mercoledì 4 settembre la presentazione al Laboratorio Aperto

MODENA – A disposizione ci sono due contributi da 20 mila euro per lo sviluppo di un progetto di innovazione e 11 contributi da 10 mila euro ciascuno per aziende startup che intendono avviare o consolidare la propria attività nei settori creativi, spaziando dal design all’artigianato artistico, dall’industria del gusto alla moda, dall’editoria alla Tv e alla radio, dal cinema alla musica e allo spettacolo, fino all’architettura e all’arte contemporanea.

Sono le opportunità economiche che offre il progetto “Incredibol!” a livello regionale, complessivamente 150 mila euro, insieme alla possibilità di accedere ai servizi offerti dalla rete dei partner. Il bando viene illustrato mercoledì 4 settembre alle 16 al Laboratorio Aperto di Modena (edificio ex Aem in viale Buon Pastore 43) in un incontro che verrà introdotto da Silvia Porretta del Comune di Bologna. Per candidarsi all’avviso pubblico c’è tempo fino al 24 settembre (informazioni: www.incredibol.net).

Il progetto “Incredibol! – l’innovazione creativa di Bologna” sostiene lo sviluppo di professioni e imprese culturali e creative nascenti, è coordinato dal Comune di Bologna in collaborazione con un’ampia rete di partner pubblici e privati e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna. Dopo la data di Modena, il bando sarà presentato anche presso i Laboratori Aperti di Ferrara e Ravenna, a testimonianza delle sinergie che si stanno attivando nel territorio.

Al bando si possono candidare progetti d’impresa di associazioni, neo-imprese, studi associati e professionisti del settore culturale e creativo provenienti da tutto il territorio regionale. Per la sezione Startup i promotori devono avere meno di 40 anni ed essere attivi da non più di quattro, per la sezione Innovazione, che rappresenta la novità per l’edizione 2019, non ci sono vincoli sull’età o sulla data di inizio dell’attività. Nell’ambito delle due sezioni verranno selezionati almeno tre progetti in ambito musicale.

Il Laboratorio Aperto di Modena (www.luamodena.it), gestito da Fondazione Giacomo Brodolini insieme a Ett e Mbs, è la struttura dedicata alle azioni di sperimentazione e innovazione tecnologica nei settori cultura, spettacolo e creatività che è stata realizzata nell’ex centrale Aem del comparto Amcm dopo l’intervento di riqualificazione realizzato dal Comune e finanziato con le risorse europee del Por Fesr della Regione Emilia-Romagna, Asse 6 “Città attrattive e partecipate”.

La presentazione di “Incredibol!” rientra tra l’attività del Laboratorio Aperto nel coinvolgere realtà territoriali, nazionali e internazionali dedicate all’innovazione culturale. “Il Laboratorio – spiegano i responsabili – vede infatti alla base della sua mission la promozione dell’innovazione e dell’imprenditorialità in ambito culturale e creativo e ha organizzato nel corso dell’anno una serie di iniziative come ad esempio il Virtual Reality Movie Festival (Vrmf), mostre interattive e conferenze sul tema del rapporto tra arte e tecnologia”. In programma, dal 27 al 29 settembre, anche alcuni appuntamenti di Modena Smart Life – il festival della cultura digitale.