Coalizione di città contro il razzismo, il Comune di Bologna organizza la conferenza generale ECCAR 2020

24

La conferenza domani e venerdì 20 in diretta Facebook. A Palazzo d’Accursio una vela ricorda Ebru Timtik

BOLOGNA – ComunicAzione: insieme per tutelare i diritti umani a livello locale  è il nome del convegno ECCAR 2020, la coalizione europea delle città contro il razzismo, che si terrà giovedì 19 e venerdì 20 novembre in diretta sulla pagina Facebook ECCAR network:(https://www.facebook.com/ECCARnetwork).

Tanti gli argomenti al centro del convegno, organizzato dal Comune di Bologna e da ECCAR (European Coalition of Cities Against Racism), e un unico obiettivo: rafforzare la cultura del rispetto dei diritti umani, coinvolgendo la società civile e le istituzioni.

Aprono i lavori: Virginio Merola, Sindaco di Bologna, Elly Schlein, Vice-Presidente della Regione Emilia-Romagna, Gabriela Ramos, Assistente direttore generale UNESCO Scienze sociali e umane e Benedetto Zacchiroli, Presidente di ECCAR. Virginio Merola parteciperà anche, nel pomeriggio del 19 novembre, a una tavola rotonda sul ruolo dei sindaci nel creare città inclusive; in video messaggio ci saranno la Sindaca di Torino Chiara Appendino e il Sindaco di Portland Ted Wheeler.

Alla conferenza parteciperanno rappresentanti di Istituzioni locali ed europee, ONG e giornalisti. Il 20 novembre è prevista una sessione plenaria aperta a tutti e tre successivi gruppi di lavoro che si concentrano su tre temi: la protezione dei gruppi vulnerabili, con un focus sull’islamofobia; il contrasto delle discriminazioni nell’accesso alla casa e in particolare al mercato degli affitti; speaking up: nuove narrazioni, sul ruolo dei giovani e dei media per costruire città più inclusive.

ECCAR è un’iniziativa lanciata nel 2004 dall’Unesco per creare un network di città in grado di condividere iniziative ed esperienze per la lotta contro ogni forma di discriminazione di genere, età, orientamento sessuale e provenienza etnica. Partecipano più di 130 città e il Comune di Bologna è da sempre membro attivo del comitato direttivo.

Per contrastare ogni forma di razzismo e discriminazione è fondamentale la partecipazione attiva, se si è vittima o testimone di episodi di discriminazione si può contattare la Rete territoriale antidiscriminazioni della Città Metropolitana. (https://www.cittametropolitana.bo.it/immigrazione/Antidiscriminazione).

Giovedì 19 e venerdì 20 novembre, in occasione della conferenza ECCAR 2020, nel cortile d’Onore di Palazzo d’Accursio sarà esposta una vela in ricordo di Ebru Timtik. Il Comune aderisce così all’iniziativa promossa dall’Ordine degli avvocati di Bologna e dal Comitato pari opportunità in difesa dei diritti umani, di cui è simbolo l’avvocata Ebru Timtik “che, ricorda l’Ordine, per difendere il diritto di difesa e il diritto ad essere giudicata secondo le regole del giusto processo, ha intrapreso lo sciopero della fame e dopo 238 giorni è deceduta in stato di detenzione, nonostante fosse stata accertata l’incompatibilità delle sue condizioni di salute con la detenzione in carcere”.