CNU 2022: da Università e CUS Parma attestati a studentesse e studenti medagliati

11

Cerimonia e festa al Campus Scienze e Tecnologie. L’Ateneo annuncia tante novità in ambito sportivo

PARMA – A Cassino hanno vinto una medaglia contribuendo allo storico risultato ottenuto dal Cus Parma, oggi per i loro risultati hanno ricevuto le congratulazioni e un attestato di benemerenza dall’Università di Parma e dal Cus. Le studentesse e gli studenti dell’Ateneo, atleti Cus, che sono saliti sul podio ai Campionati Nazionali Universitari, nel maggio scorso, sono stati protagonisti questo pomeriggio al Campus Scienze e Tecnologie insieme a tutto lo staff Cus che li ha affiancati ai CNU.  

Ieri per tutte e tutti loro una cerimonia e una grande festa, che sono state anche l’occasione per presentare importanti iniziative dell’Ateneo in ambito sportivo: dall’avvio lavori della pista di atletica ai premi di studio per meriti sportivi. 

Dai CNU la rappresentativa parmigiana è tornata con 4 ori, 8 argenti e 7 bronzi: 19 medaglie in tutto. Ma al di là dei risultati l’esperienza si è confermata importantissima, e i complimenti del Rettore Paolo Andrei e del Presidente del Cus Michele Ventura sono naturalmente andati a tutta la squadra presente a Cassino (oltre 100 persone tra dirigenti e atleti).  

“A tutte e tutti voi va un grande ringraziamento da parte mia e dell’Ateneo per questo storico risultato: siete stati straordinari, e per noi siete davvero un grande orgoglio. Come dico sempre, però, le nostre congratulazioni vanno a tutti i nostri ragazzi e le nostre ragazze che hanno partecipato ai CNU, indipendentemente dai risultati che hanno poi effettivamente raggiunto: per come hanno saputo rendere onore ai colori e ai valori del Cus Parma e dell’Università e per lo stile con cui li hanno rappresentati”, ha detto il Rettore Paolo Andrei, che ha aggiunto: “L’Ateneo si riconosce nei valori fondamentali dello sport e assegna loro un ruolo rilevante nella formazione stessa delle persone. Le novità che presentiamo oggi ne sono un’ulteriore testimonianza”. 

“Questo è un momento davvero importante: non solo per il riconoscimento dei nostri studenti atleti, ma anche in virtù delle ottime notizie che il Rettore ha annunciato in favore del mondo sportivo universitario – ha commentato soddisfatto a Michele Ventura, Presidente Cus Parma -. Si tratta di misure concrete e necessarie, ulteriore conferma della rotta dell’Università di Parma che, come il Cus, ritiene la disciplina sportiva complementare allo studio e arricchente per la crescita a tutto tondo degli studenti. La ‘nuova’ pista di atletica, le agevolazioni che premieranno gli studenti che intendono praticare sport con noi e quelli che si distingueranno per i traguardi raggiunti sono riprove anche del prezioso sodalizio Ateneo-Centro Universitario Sportivo: una squadra che lavora soprattutto per le nuove generazioni”. 

Nel corso dell’incontro è intervenuto anche il Delegato del Rettore allo Sport Marco Vitale, Presidente del Comitato per lo sport universitario, che ha presentato le agevolazioni per studenti e studentesse atleti. 

Il medagliere del Cus Parma a Cassino

ORO – Cecilia Massari (Karatè specialità Kumite), Camilla Abbate (Tennis singolo), Sara Fantini (Lancio del martello), Filippo Anceschi – Fabrizio Ferraguti (Beach Volley) 

ARGENTO – Squadra di Calcio, Camilla Abbate- Elsa Terranova (Tennis doppio femminile), Federico Bruno (salto triplo), Simon Zeudijo (lancio del peso), Riccardo Orsoni (marcia 5 km), Caterina Mazzotti (Judo, categoria -63kg), Michela Turcanu (Judo, categoria over), Sara Nestola (5000 metri femminili) 

BRONZO – Squadra di rugby seven, Squadra volley femminile, Sebastiano Grassi (salto triplo), Matteo Orsatti (110ostacoli), Edoardo Fontana (salto con l’asta) Matilde Labanti (Judo), Sebastiano Grassi (Salto in lungo) 

UNIVERSITÀ DI PARMA: TANTE NOVITÀ IN AMBITO SPORTIVO 

La premiazione di chi ha conquistato medaglie ai CNU è stata anche l’occasione per presentare alcune iniziative dell’Ateneo in ambito sportivo, a favore di studentesse e studenti. 

Nuova pista di atletica 

Come promesso in occasione dell’inaugurazione dei campi da tennis, è stato avviato il cantiere per la realizzazione della nuova pista di atletica. I lavori, come previsto nel contratto di appalto, dovrebbero essere ultimati entro fine anno. 

Premi di studio per merito sportivo 

L’Ateneo ha deliberato l’istituzione di specifici premi di natura economica (da 300 a 2mila euro) per studentesse e studenti che nel corso dell’anno accademico si distinguano nell’attività agonistica, conseguendo risultati di prestigio. Un tangibile segno di riconoscimento nei confronti di chi, anche con il proprio impegno agonistico, porta la bandiera dei valori, del nome e dell’immagine dell’Università di Parma. 

Dual Career 

Nella prossima seduta sarà sottoposto agli Organi accademici il regolamento relativo alla condizione di studente/ssa-atleta di alto livello (Dual Career): un vero e proprio accordo tra Università e atleta, in cui vengono specificati diritti, benefit e doveri di questa figura, in linea con le direttive comunitarie, puntando a rendere possibile una conciliazione tra carriera accademica e impegni agonistici.   

Tessera Cus Parma 

In uno sforzo di continuo miglioramento dei servizi e con l’obiettivo di incentivare e favorire ulteriormente la pratica sportiva, il Comitato per lo Sport dell’Università di Parma ha proposto che l’Ateneo rimborsi i costi della tessera di iscrizione al Cus Parma a studentesse e studenti che ne faranno richiesta. Anche questa proposta sarà sottoposta nelle prossime sedute agli Organi accademici.