Chiusura della Polstrada di Rocca San Casciano

41

ROCCA SAN CASCIANO (FC) – “Riteniamo vergognoso l’esito che ha portato alla soppressione del distaccamento della Polizia stradale di Rocca San Casciano, con il governo ed i partiti della maggioranza che non hanno accolto l’accorato appello del Comitato civico per la salvezza del presidio che era fondamentale per la viabilità nella strada statale 67 e la richiesta di tenere in vita il comando lanciata da istituzioni e sindacati”: a dirlo in una nota è Filippo Lo Giudice, segretario dell’Ugl di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna.

“Come Ugl abbiamo aderito con nostre delegazioni a tutte le iniziative che si sono svolge in questi mesi per la difesa del distaccamento di Rocca San Casciano della Polizia Stradale. Non ultimo il 7 febbraio scorso al flash mob davanti alla sede della Prefettura. Abbiamo sempre chiesto al governo di accogliere la richiesta di moratoria della chiusura delle sedi distaccate della polizia stradale e se non altro di tornare ad un tavolo di confronto con le istituzioni locali per trovare soluzioni che non penalizzassero la sicurezza. Prendiamo atto che anche questo governo non ha fatto nulla”: aggiunge Filippo Lo Giudice.

“Aggiungiamo che eliminare sedi distaccate delle forze dell’ordine sottrae alle comunità locali presenze strategiche per la sicurezza stradale e per il controllo del territorio. E come sindacato non ci troverà mai favorevole la decisione di ridurre in personale e mezzi le forze dell’ ordine perché per noi costituiscono un valore aggiunto ed una garanzia per tutti i cittadini. Prendiamo atto che tutti i partiti presenti al governo la pensano diversamente”: afferma Filippo lo Giudice che aggiunge l’intenzione del sindacato Ugl di continuare la battaglia.