Charioteer Theatre “A cup of tea with Shakespeare” domani al Teatro Filodrammatici di Piacenza

88

piacenzaPIACENZA – William Shakespeare in persona intrattiene il giovane pubblico raccontando aneddoti curiosi della sua vita, citando e interpretando alcuni versi dalle opere più famose da lui scritte. Il teatro e le sue emozioni, vissute da un artista geniale del 1600 sono raccontate con gusto e ironia nel 2018, mentre il protagonista si prepara una tazza di tè “all’inglese” sul palcoscenico.
Dopo alcuni anni di assenza ritorna a Piacenza dalla Scozia il Charioteer Theatre diretto da Laura Pasetti e propone alle scuole secondarie di 1° grado e superiori “A cup of tea with Shakespeare”, una lezione-spettacolo in cui Shakespeare “in persona” appassionerà e incuriosirà al linguaggio e alla poesia dei suoi versi il giovane pubblico. In lingua inglese e italiana.
Appuntamento al Teatro Filodrammatici venerdì 20 aprile (non lunedì 16 come previsto in un primo tempo) con doppia recita alle ore 9 e alle ore 11 per la Stagione di teatro scuola 2017/2018 “Salt’in Banco” di Teatro Gioco Vita, curata da Simona Rossi e organizzata dal Centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj con Fondazione Teatri e Comune di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
La regia è di Laura Pasetti, che ha curato anche la drammaturgia. In scena Stefano Guizzi, che calibrerà la recitazione in lingua inglese con quella in lingua italiana a seconda del livello di comprensione del pubblico. I monologhi interpretati sono rigorosamente in versi e in lingua inglese e sono tratti da: “Enrico V”, “Romeo e Giulietta”, “Riccardo III”, “Misura per Misura”, “Amleto”, “Come ti piace”, “Macbeth”.
Chi era William Shakespeare? È veramente esistito? Oppure si tratta di uno pseudonimo dietro al quale si nascondeva Marlowe? La regina Elisabetta? Il siciliano Guglielmo Scrollalanza? Shakespeare in persona racconta con ironia di se stesso, della sua vita e, soprattutto, delle sue opere. La lezione-spettacolo sull’autore di capolavori interpretati e rivisitati in mille modi diversi, è tenuta con ironia e leggerezza da un brillante maestro che saprà coinvolgere il pubblico più giovane e invitarlo a riscoprire i classici del teatro.
Partendo dalla spiegazione del verso che così tanto ha utilizzato, il pentametro giambico, spaziando dalla sua rivalità con Marlowe al rapporto con la regina Elisabetta, Shakespeare si mostra attento e appassionato conoscitore della natura umana. Si scaglia sui registi e sugli attori che per anni hanno frainteso il suo lavoro, male interpretando i suoi personaggi ma anche contro i critici d’arte e i letterati, che, a suo parere, non hanno compreso fino in fondo il valore e il significato dei suoi versi. Sorseggiando una tazza di tè, Shakespeare diventa Romeo, Lady Macbeth, Riccardo III e, come se stesse scrivendo ora per la prima volta, questi personaggi, ce li presenta, ci fa apprezzare le loro debolezze e amare il loro modo di pensare e di agire. Ci avvicina a ciascuno di loro come se ognuno di loro potesse parlarci personalmente di sé e ci mostra le storie e i drammi che ha scritto, così come li ha concepiti, per riuscire a trasmettere al pubblico l’attualità e la modernità dell’autore.

LOCANDINA

Teatro Filodrammatici
Venerdì 20 aprile 2018 – ore 9 e ore 11
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola

Charioteer Theatre (Scozia)
A CUP OF TEA WITH SHAKESPEARE

di Laura Pasetti
regia Laura Pasetti
con Stefano Guizzi

teatro d’attore (spettacolo in inglese e italiano)
pubblico: per tutti, da 12 anni

PREZZI E INFORMAZIONI

SALT’IN BANCO
Posto unico non numerato euro 5 scuola secondaria di 1° grado, euro 6 scuola superiore.
Per tutte le attività di “Salt’in banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578 – fax 0523.338428; scuola@teatrogiocovita.it, orari di apertura dal lunedì al giovedì ore 9.30-13 e ore 14-15, venerdì ore 9.30-13.

UFFICIO STAMPA: TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti