Celebrato il 147° anniversario della morte di Giuseppe Mazzini.

PARMA – E’ stato celebrato domenica 10 marzo, sotto i Portici del Grano, il 147° anniversario della morte di Giuseppe Mazzini. La cerimonia ha avuto luogo in corrispondenza della lapide monumentale che lo ricorda, sotto i portici del Grano, alla presenza del Presidente dell’Associazione Mazziniana Parma, Francesco Quintavalla; del Presidente della Sezione di Parma del Movimento Federalista Europeo, Tullio Carnevarini e del Consigliere Comunale, Oronzo Pinto. Roberto Spocci ha tenuto l’orazione ufficiale, dopo la deposizione della corona dall’alloro.

L’iniziativa è stata promossa dall’Ami – Associazione Mazziniana Italiana sezione di Parma – in collaborazione con il Comune di Parma. Era il 10 marzo del 1872 quando Giuseppe Mazzini spirò a Pisa dopo un’esistenza in cui diede, con le proprie idee ed azioni, un contributo determinante alla nascita dello stato unitario italiano. Patriota, politico, filosofo e giornalista fu esule in Francia e Svizzera, visse a Londra, fu il fondatore dell’associazione politica “Giovine Italia”. Animato da profonde convinzioni repubblicane e democratiche il suo pensiero rappresenta un punto di riferimento importante anche nel contesto contemporaneo.