Cattolica, Viale Dante: “best practice” nell’uso dei fondi regionali

22

L’iter per la riqualificazione andrà spedito, dopo l’anticipo di somme comunali la Giunta Regionale conferma il suo cofinanziamento. Palazzo Mancini si candida ad essere il primo ad avviare, ed allo stesso tempo a completare, il lungo elenco di lavori che, con un programma regionale straordinario, interesseranno le provincie di Rimini e Piacenza

CATTOLICA (RN) – La Giunta Regionale conferma lo stanziamento di risorse per il completamento della riqualificazione di viale Dante. È arrivata a Palazzo Mancini la delibera con cui la Regione riconosce somme per 506mila euro che verranno impiegate per il cantiere che interesserà a partire dal 2021 il tratto di viale compreso tra le vie Milano e Facchini.

La notizia ha confermato all’Amministrazione la scelta strategica di puntare su questo progetto per ottenerne il cofinanziamento. “La conferma dell’arrivo di queste risorse – spiega il Dirigente ai Lavori Pubblici, Baldino Gaddi – rafforza l’ottimismo nella prosecuzione spedita del cantiere. Gli uffici tecnici di Palazzo Mancini hanno compresso al massimo le tempistiche e saremo pronti, quindi, a farne subito buon uso. La Regione, per questo motivo, guarda al nostro progetto di viale Dante ed alla rapidità dell’iter come esempio positivo, come best practice. Per dare contezza di ciò, basti pensare che altri comuni della nostra provincia impiegheranno queste somme in cantieri che vedranno il loro avvio solo dopo la prossima stagione estiva”. E difatti, la stessa Giunta Regionale, presente lo scorso luglio a Cattolica, aveva invitato i Sindaci a proporre progetti accelerando al massimo le procedure nel pieno rispetto della legalità.

Le risorse che arrivano a Cattolica, nello specifico, rientrano in un programma di investimenti con il quale la Regione ha inteso sostenere la ripartenza dei territorio. Lo stesso Presidente Bonaccini durante l’incontro nella Regina aveva parlato di “interventi subito cantierabili e di qualità”. L’Amministrazione cattolichina si candida, così, ad essere la prima ad avviare, ed allo stesso tempo a completare, il lungo elenco di lavori che interesseranno le provincie di Rimini e Piacenza. Viene “premiato”, dunque, lo sforzo dell’Amministrazione di impiegare somme proprie stanziate celermente, circa 195 mila euro, per avviare nei giorni scorsi il primo intervento tra le vie Ferrara e Milano con l’obiettivo dichiarato di concludere l’intera riqualificazione prima della stagione estiva. Per la ripresa dei lavori ad inizio 2021, oltre ai fondi regionali, si impiegheranno ulteriori risorse comunali (circa 125mila euro). I lavori saranno eseguiti mediante l’utilizzo dell’accordo quadro sottoscritto tra Palazzo Mancini e le imprese CBR e Pesaresi che consentirà di abbreviare sensibilmente la cantierizzazione dei due stralci.

“Il risultato di questo sforzo – aveva commentato il Sindaco Mariano Gennari – sarà quello di far godere della via Dante con un “volto” rinnovato prima dell’avvio della prossima stagione. Daremo alla comunità ed ai turisti una via completamente ammodernata, accogliente, un’arteria in cui passeggiare e ritrovarsi sia un piacere, consapevoli dell’importanza turistica ed economica che riveste. Non resta dunque che darci appuntamento in primavera per ammirare con i nostri occhi il rinnovato viale Dante”.