Cattolica, l’Amministrazione Comunale velocizza l’iter per l’approvazione del Piano Spiaggia

4
Franca Foronchi Spiaggia

L’iter durerà circa un anno e dovrà essere approvato in Consiglio Comunale

CATTOLICA (RN) – L’Amministrazione Comunale di Cattolica “velocizza” l’iter per l’approvazione del Piano Spiaggia.

“Il 27 dicembre scorso – spiega la Prima cittadina, Franca Foronchi – abbiamo dato l’avvio del procedimento per l’approvazione del nuovo piano dell’arenile, attraverso una prima fase che prevede la consultazione degli enti preposti, fra i quali Provincia, Regione e Soprintendenza. Si tratta di uno strumento urbanistico che serve a disciplinare l’utilizzo dell’arenile ricadente nel territorio comunale e quindi essenziale per indirizzare gli utilizzi di questi spazi e gli investimenti dei soggetti privati. Terminata la prima fase, avremo una proposta di piano da sottoporre alla cittadinanza e agli stakeholders per le osservazioni, le proposte migliorative e per giungere poi alla stesura definitiva del piano stesso, che dovrà poi essere votato due volte in sede di Consiglio comunale: una per l’adozione e un’altra per l’approvazione.”

Si tratta di un atto molto importante proprio per dotare gli operatori balneari di uno strumento per investire e migliorare le loro concessioni, visto che il piano precedente era scaduto ormai dal 2019.

“Dare l’avvio al procedimento in appena due mesi dal nostro insediamento – continua la Sindaca – è un risultato molto importante, perché siamo convinti che una città che vede nel turismo uno dei suoi settori più importanti necessita per operare di un piano dell’arenile. Anzi: il piano avrebbe dovuto essere elaborato prima del progetto del Lungomare Rasi-Spinelli, per poter utilizzare nella progettazione spazi più ampi e far dialogare la passeggiata con la spiaggia, ricucendo la frattura urbana esistente. Il nostro auspicio è di concludere il procedimento in tempi brevi, indicativamente un anno, per poter così intervenire con migliorie, ove possibile, nel progetto di riqualificazione del lungomare. Ringraziamo, infine, l’ufficio urbanistica — dirigente e tecnici — per aver lavorato in tempi stringenti per questo obiettivo.”

.