“Casentino” di soddisfazione per Gianluca Tosi

4
Casentino Tosi – FOTO MARIO LEONELLI

REGGIO EMILIA – Doveva voltare pagina, Gianluca Tosi, e l’ha fatto in modo deciso, concreto. Nel fine settimana appena passato, al 42. Rally del Casentino, terzo appuntamento dell’International Rally Cup, ha finito in quinta posizione assoluta, con una prestazione di alto profilo che lo ha rilanciato con decisione ai vertici della classifica di campionato quando manca una sola prova al termine.

Pronto e motivato, il driver di Castelnuovo Monti, affiancato da Alessandro del Barba, sulla Skoda Fabia Rally2 di Gima Autosport, nella gara in provincia di Arezzo ha messo in campo il meglio possibile, risultando costantemente nelle posizioni di alta classifica nonostante la sofferenza del caldo eccessivo e nonostante anche problemi di idroguida e di trasmissione. Difficoltà che non hanno inficiato le prestazioni cronometriche in se stesse ma che hanno rischiato di condizionare la gara soprattutto sotto l’aspetto della concentrazione.

Il portacolori di Movisport non ha mai cercato rischi, la mission era quella di rimettere in sesto una situazione di classifica che con il ritiro del Rally del Taro era sofferente ed adesso, con l’essersi rilanciato guarda con fiducia all’ultima prova di Bassano per tentare di aggiudicarsi la classifica “IRC CHALLENGE” contro gli altri in lizza, vale a dire il pisano Rovatti, il piemontese Roveta ed il veneto Sartor. E con la solare prestazione in Casentino, Tosi e Del Barba hanno decisamente migliorato la loro posizione anche in classifica generale.

GIANLUCA TOSI: “Una gara come al solito molto dura, sia per il caldo che sotto l’aspetto puramente sportivo e tecnico. Non potevamo fare passi falsi dopo il ritiro del “Taro”, non abbiamo voluto forzare, a parte anche qualche problema di idroguida e di trasmissione, non avevo tropo feeling con gli pneumatici. Tutti fattori che hanno rischiato di farmi deconcentrare, magari indurre all’errore. Diciamo che veniamo via dal Casentino con soddisfazione, a Bassano ci giocheremo il tutto per tutto per la classifica “challenge” e vediamo anche cosa potremo fare per l’assoluta ”.