Carosello il 3 settembre alla Festa dell’Ospitalità di Bertinoro

19
Teatro Due Mondi, Carosello

Un messaggio etico sul valore dell’accoglienza alla base del riallestimento a cura dello storico gruppo faentino della celebre fiaba dei fratelli Grimm I musicanti di Brema

BERTINORO (FC) – Lo spettacolo per gli spazi aperti e per pubblico di ogni età Carosello del Teatro Due Mondi sabato 3 settembre alle ore 20.30 sarà in scena alla Festa dell’Ospitalità di Bertinoro la cui edizione 2022, dal titolo-tema Ospitare la Pace, è cornice tematicamente perfetta per la creazione della compagnia faentina: «Carosello mette in scena i personaggi dalla fiaba popolare I musicanti di Brema per raccontare una storia nuova, contemporanea, nelle strade delle città d’Europa» spiega il regista Alberto Grilli.

«I nostri musicanti sono artisti girovaghi e un po’ imbonitori, che arrivano nella piazza del paese per cantare le loro canzoni e raccogliere il denaro sufficiente per mangiare» aggiungono gli interpreti Federica Belmessieri, Denis Campitelli, Tanja Horstmann, Angela Pezzi, Maria Regosa e Renato Valmori «Ed ecco gli elementi di novità della storia: insieme ai quattro animali della fiaba, l’asino, il cane, il gatto e il gallo, qui troviamo anche un’oca. Per ultima poi si aggiunge al gruppo una cicogna che ha un fagotto con sé, un bambino appena nato da recapitare a una famiglia. Il neonato è di colore, la madre ha il nome simbolico di Madame Europe e abita in una strada che si chiama “Via dell’ospitalità”, una strada che non è sempre facile trovare nelle città del vecchio continente. Nella ricerca di Madame Europe i musicanti coinvolgono da subito anche il pubblico, che accompagna gli spostamenti e la ricerca, con la particolare partecipazione dei bambini, affascinati dalla fisicità dei personaggi e dai continui scherzi che si susseguono nelle varie tappe».

«Lo spettacolo invita gli spettatori a riflettere in modo poetico, ironico e sfumato sui nostri tempi e su come il mondo stia cambiando» conclude il drammaturgo Gigi Bertoni «un mondo dove si può ancora sognare un lieto fine e dove tutti si mescolano in un grande carosello di colori».

Nato a Faenza nel 1979 come teatro di gruppo, il Teatro Due Mondi è da allora impegnato in una ricerca tesa alla costruzione di un teatro colto e popolare, sia per spazi al chiuso che all’aperto, radicato nelle tradizioni ma teso a costruire un linguaggio accessibile a tutti, attento a cogliere le urgenze della società. Uno degli obiettivi del lavoro è, da sempre, creare un dialogo con le fasce di pubblico con minori opportunità (stranieri, persone distanti dalla fruizione culturale, fasce socialmente deboli, giovani). In oltre quarant’anni di attività militante hanno portato i loro spettacoli e i loro progetti artistici e sociali in tutto il mondo, dal Nord Europa al Sudamerica, dall’Asia all’Est Europa (più di quattromila repliche nei teatri e nelle piazze di trentasei Paesi di quattro continenti).

Partenza da Via Frangipane (ex-carceri), ingresso libero e gratuito.
Info sulla Compagnia: https://teatroduemondi.it/.