Carenze igieniche e documentali, macelleria chiusa

L’esercizio, dove già tempo fa Municipale e Ausl avevano sequestrato carne scaduta, potrà riaprire solo quando in regola con conformità igieniche e gestionali

polizia-municipale-MODENA – Ha chiuso i battenti poco dopo le 11 di martedì 4 dicembre una macelleria di via del Mercato, nell’area Nord di Modena, dove la Polizia municipale e i servizi preposti dell’Ausl hanno riscontrato diverse carenze gestionali ed igieniche.

In particolare, il sopralluogo è stato condotto dal Nucleo di Polizia commerciale della Municipale in collaborazione con gli operatori Ausl di Svet, il Servizio Veterinario che svolge funzioni di controllo e di vigilanza sullo stato sanitario degli animali e dei prodotti di origine animale e del Sian, il Servizio Igiene degli Alimenti e Nutrizione che si occupa anche della sicurezza degli alimenti di origine non animale.

L’attività di controllo, che si colloca nell’ambito del monitoraggio delle attività commerciali, in particolare di quelle che vendono prodotti alimentari, svolto dalla Municipale nell’area Nord, ha interessato l’esercizio di vicinato di un imprenditore di origine marocchina, che si occupa della vendita di prodotti ortofrutticoli e di carni con banco macelleria. Nello stesso esercizio già alcuni mesi fa Polizia municipale e Ausl avevano riscontrato diverse carenze e sequestrato 37 confezioni scadute di carni ovine, inoltre la macelleria risultava abusiva perché carente dei titoli abilitativi necessari per esercitare l’attività commerciale.

Nel corso delle ultime verifiche, effettuate martedì mattina, sono state nuovamente rilevate irregolarità che hanno causato l’accertamento di violazioni amministrative per un importo di 5.132 euro. Inoltre, per quanto di competenza dell’Ausl, sono state accertate gravi carenze strutturali con riguardo allo stato della pavimentazione del locale, oltre che delle pareti e dei piani di lavoro del reparto macelleria, ed infine la mancata adozione del manuale di autocontrollo (HACCP) a garanzia delle corrette pratiche gestionali per l’igiene degli alimenti.

È stata pertanto disposta l’immediata chiusura dell’esercizio fino al soddisfacimento delle procedure per il ripristino delle conformità igieniche e gestionali.