Cantieri estivi nelle scuole di Parma

15

Oltre 10 milioni di euro di lavori in 52 plessi scolastici, nell’ambito del progetto “Parma, scuole sicure e sostenibili”

PARMA – Prosegue l’impegno del Comune di Parma, Assessorato alle Politiche di pianificazione e sviluppo del territorio e delle opere pubbliche, guidato da Michele Alinovi, per dare seguito al programma di messa in sicurezza sismica, riqualificazione energetica e anticendio delle scuole comunali, nell’ambito del progetto: “Parma, scuole sicure e sostenibili” a cui si aggiungono gli interventi messi in atto in base alla normativa anticontagio Covid 19.

Gli interventi sono stati illustrati dal Sindaco, Federico Pizzarotti, commissario straordinario per gli interventi Covid 19 nelle scuole; dall’Assessore alle Politiche di pianificazione e sviluppo del territorio e delle opere pubbliche, Michele Alinovi, dall’ingegnere Albino Carpi, Direttore Tecnico di Parma Infrastrutture; da Tiziano Di Bernardo, Dirigente del Settore Lavori Pubblici del Comune e da Marco Ferrari di Parma Infrastrutture.

Il Comune di Parma ha sostenuto, a partire dal 2012, uno sforzo economico ingente per fare in modo che l’edilizia scolastica di propria competenza sia al passo con i tempi, sia sicura e rispetti i più moderni standard per quanto riguarda comfort e sostenibilità ambientale.

Ecco alcuni numeri che rendono la dimensione dell’impegno in questo ambito.

Dal 2012 al 2020 sono stati fatti investimenti per 56 milioni di euro in cantieri ultimati o in corso di ultimazione. E’ stato eliminato definitivamente il problema legato al rischio amianto con la sua rimozione delle coperture in eternit da tutti i plessi scolastici, nel periodo tra il 2012 ed il 2014. In tema di sicurezza antincendio l’adeguamento ha interessato il 74 % dei nidi e delle materne, l’84 % di elementari e medie, a fronte di una media nazionale del 35%. Il miglioramento sismico vede il 44 % delle strutture scolastiche già adeguate a Parma, a fronte del 14 % a livello nazionale. In merito all’efficienza energetica, il 33 % delle strutture scolastiche di competenza del Comune di Parma è contraddistinto da un’alta performance energetica.

I cantieri 2020: sono in corso lavori per circa 10 milioni di euro, in 52 plessi scolastici.

Si tratta di interventi consistenti che rientrano nel percorso tracciato nel 2012 con il progetto “Parma, scuole sicure e sostenibili” che punta, come ha ricordato l’Assessore Michele Alinovi,entro il 2030, ad avere sul territorio scuole al passo con i tempi e adeguate da un punto di vista sismico, energetico, in materia antincendio e senza amianto.

“Parma, scuole sicure e sostenibili” è un progetto organico che l’Amministrazione persegue con metodicità e che coinvolge diversi plessi scolatici, con l’obiettivo di creare il minor disagio possibile a studenti, docenti e famiglie, e con un occhio di riguardo al rispetto ai tempi di esecuzione delle opere puntando sulla programmazione e su risposte concrete ed efficaci anche a fronte degli imprevisti che si possono presentare.

Quest’anno, oltre alla prosecuzione degli interventi di riqualificazione integrale degli edifici, è stata posta particolare attenzione alla manutenzione straordinaria degli spazi interni di quei plessi scolastici non coinvolti da ristrutturazioni pesanti, almeno nell’immediato; questo per garantire ambienti scolastici decorosi e confortevoli.

Nell’ambito di questi lavori, rientrano gli interventi di edilizia leggera necessari ad adeguare gli spazi scolastici alle direttive governative sul distanziamento causa Covid 19. Questi interventi sono stati richiesti dai Dirigenti scolastici, con i quali l’Amministrazione si è confrontata in un percorso costruttivo e proficuo, coordinato dall’Assessorato ai Servizi Educativi, guidato da Ines Seletti, con il supporto dall’Assessorato alle Politiche di Pianificazione e Sviluppo del Territorio e delle Opere Pubbliche e di Parma Infrastrutture.

Investimenti per la riqualificazione dell’edilizia scolastica – estate 2020.

Nidi: 700 mila euro

Materne: 1 milione e 600 mila euro

Scuole primarie e secondarie di primo grado – elementari e medie -: 7 milioni di euro.

Totale investimenti: 10 milioni e 200 mila euro.

NIDI D’INFANZIA. Fondi stanziati 700 mila euro.

  • Fiocco di Neve: rifacimento impianto idrico sanitario e di riscaldamento, sostituzione pavimentazioni interne e rifacimento pavimentazione anti trauma esterne.
  • Mappamondo: rifacimento impianto idrico sanitario e di riscaldamento, sostituzione pavimentazioni interne e rifacimento pavimentazione anti trauma esterne e sostituzione serramenti esterni.
  • Bruco verde: conclusione degli interventi di riqualificazione integrale sismica ed energetica dell’edificio e rifacimento delle aree esterne.
  • Interventi di efficientamento energetico:
  • Nuovi corpi illuminanti a LED con una riduzione dei consumi del 30% circa: Pifferaio magico, Scarabocchio
  • Riqualificazione delle centrali termiche con regolazione ambiente e telecontrollo per un miglior comfort ambientale: Palloncino Blu, La Margherita, Scarabocchio

SCUOLE D’INFANZIA – MATERNE. Fondi stanziati: 1 milione e 600 mila euro.

  • Fantasia: conclusione degli interventi di riqualificazione integrale sismica ed energetica dell’edificio e rifacimento delle aree esterne.
  • Sole Luna: conclusione degli interventi di riqualificazione integrale sismica ed energetica dell’edificio e rifacimento delle aree esterne.
  • Vigolante: interventi locali di miglioramento sismico.
  • Interventi di efficientamento energetico:
  • Nuovi corpi illuminanti a LED con una riduzione dei consumi del 30% circa: Arlecchino, Andersen, la Mongolfiera, Mago Merlino
  • Interventi manutentivi interni agli edifici:
  • Riqualificazione di pareti, pavimenti e soffitti mediante tinteggi, rifacimenti di pavimenti e controsoffitti: Agazzi di Baganzola, Primavera di Fognano, Giardino Magico, Archimede, Beneceto, Coccinella

SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO (ELEMENTARI E MEDIE). Fondi stanziati: 7 milioni di euro.

  • Albertelli Newton: interventi di riqualificazione integrale sismica ed energetica dell’edificio e rifacimento delle aree esterne, seconda fase.
  • Anna Frank: riqualificazione integrale sismica ed energetica dell’edificio e rifacimento delle aree esterne; fase di rimozione amianto e demolizione del corpo palestra, mensa e teatro.
  • Don Milani: interventi strutturali di consolidamento delle fondazioni dell’edificio.
  • Corridoni: interventi di miglioramento sismico.
  • Ex Pascoli di via Saffi: Sostituzione lucernari 2° piano con sistema automatizzato, impianto di climatizzazione 2° piano, realizzazione pergola esterna.
  • Interventi di efficientamento energetico:
  • Nuovi corpi illuminanti a LED con una riduzione dei consumi del 30% circa: Adorni, Puccini/Pezzani, Sanvitale, Micheli-Delfini, Bottego, don Milani, Salvo d’Acquisto, Ferrari, Fra Salimbene, Verdi di Corcagnano.
  • Riqualificazione delle centrali termiche con regolazione ambiente e telecontrollo per un miglior comfort ambientale: Martiri di Cefalonia, Einaudi/Toscanini, Corazza, Don Milani, Bozzani, Rodari, Ferrari, Fra Salimbene, Vicini/San Leonardo
  • Nuovi infissi esterni ad alte prestazioni energetiche: Martiri di Cefalonia, Corazza, Vicini/San Leonardo
  • Interventi manutentivi interni agli edifici:
  • Riqualificazione di pareti, pavimenti e soffitti mediante tinteggi, rifacimenti di pavimenti e controsoffitti: Carignano, Puccini/Pezzani, Bottego, Don Milani, Don Cavalli, Bozzani, Sanvitale, Adorni, Corazza, Lino Maupas, Ferrari, Racagni, Campanini di Baganzola, Malpeli di Baganzola, Natale Palli di Fognano, Martiri di Cefalonia, Salvo d’Acquisto, Micheli, Vicini S.Leonardo, Toscanini, Corridoni, Cocconi

SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO (ELEMENTARI E MEDIE) per EMERGENZA COVID 19. Fondi stanziati: 900 mila euro.

  • Interventi di edilizia leggera per adeguare gli spazi scolastici alle direttive governative sul distanziamento Covid 19: Don Milani, Don Cavalli, Einaudi/Toscanini, Puccini/Pezzani, Bottego, Sanvitale, Verdi di Corcagnano, Ferrari, Rodari, Martiri di Cefalonia, Malpeli di Baganzola, Adorni, Micheli e Newton.