Campo sportivo nei Giardini del Grattacielo: riunita la Consulta dello sport

19

Incontro coi rappresentanti del mondo sportivo ferrarese per spazio polivalente all’aperto

FERRARA – Un campo polivalente nel parco della Gad. Questa l’ipotesi di progetto presentata oggi (martedì 29 settembre 2020) alla Consulta dello Sport della città di Ferrara dal vicesindaco di Ferrara con delega alla Sicurezza Nicola Lodi e dall’assessore allo Sport Andrea Maggi. Il confronto è un primo passo di un percorso partecipativo che coinvolgerà il quartiere e l’intera città: “La rinascita della Gad e la riqualificazione del Parco del Grattacielo è la sfida più importante che ci siamo prefissati come amministrazione – spiega il vicesindaco Nicola Lodi e per questo abbiamo deciso di partire dallo sport che con le sue regole e la disciplina che richiede porta valori positivi di socialità e condivisione degli spazi”. L’idea “è quella di creare nel parco un campo polivalente che possa essere utilizzato da chi ama fare sport all’aria aperta e dalle diverse società sportive della città che spesso soffrono di mancanza di spazi – continua il vicesindaco -. Ma come abbiamo sempre detto, le nostre idee nascono sempre per rispondere ad esigenze reali che abbiamo ascoltato dalla città e dunque per costruire un progetto concreto e ben fatto abbiamo deciso di interpellare i protagonisti del mondo sportivo e di creare con loro un tavolo di lavoro tecnico che porti a realizzare nel migliore dei modi il nostro progetto e a dare con esso una vera possibilità di rilancio al quartiere”.

All’incontro di oggi “seguiranno altri momenti di confronto partecipato con i rappresentanti delle associazioni presenti nel quartiere e con i cittadini residenti, in date e luoghi che comunicheremo a breve – conclude il vicesindaco -. Come ho già detto più volte i Giardini del Grattacielo devono diventare il parco più bello di Ferrara e quello di oggi è solo il primo passo di un progetto più ampio che vedrà spazi dedicati ai bambini, alla didattica, agli spettacoli e agli anziani senza mai dimenticare gli aspetti di capacità inclusiva di tutte le strutture, che devono essere accessibili e utilizzabili anche dai disabili”.

All’incontro di oggi erano presenti tra gli altri i rappresentanti di Uisp Ferrara, Aics, Endas, Cip, Csi, CSAIn-Centri Sportivi Aziendali e Industriali, Uat dell’Ufficio scolastico provinciale e durante la seduta la Consulta ha recepito le linee guida del progetto e i referenti si sono dati appuntamento a breve per ulteriori approfondimenti tecnici sull’ipotesi di lavoro che dovrebbe partire con le prime attività già nelle prossime settimane.

“I prossimi incontri – conclude l’assessore Andrea Maggi saranno utili per individuare le esigenze più impellenti delle società sportive della città e provare a rispondere ad esse con uno spazio nuovo e collocato in un’area strategica. Altrettanto importante sarà definire i termini della gestione dell’area: per questo contiamo sulla collaborazione degli enti di promozione sportiva che riuniti in un tavolo tecnico insieme ai nostri tecnici riescano a individuare le modalità migliori di approccio e a garantire che la realizzazione di un nuovo spazio sia per tutti un’occasione di rilancio”.