Cambiamomarcia, inaugurata la prima ciclofficina scolastica a Cesena (FOTO)

19

Assessora Lucchi “L’obiettivo è di creare una rete scolastica connessa alla Stazione ferroviaria”

CESENA – Una biciclettata da Piazza del Popolo alla Scuola Media di Viale della Resistenza. Ha preso avvio sulle due ruote la mattinata di alcuni studenti cesenati che hanno ricevuto in consegna dall’Amministrazione comunale 23 nuove biciclette inaugurando la nuova ciclofficina scolastica realizzata nel cortile della scuola di Viale della Resistenza e i cui lavori sono iniziati questa estate. Si tratta di un vero e proprio laboratorio creato ad hoc all’interno del cortile scolastico e dotato delle attrezzature meccaniche di base adatte a piccole manutenzioni sulle biciclette.

“L’obiettivo – commenta l’Assessora alla Mobilità sostenibile e viabilità Francesca Lucchi – è di creare tra i più giovani e sull’intero territorio comunale i presupposti per una cultura degli spostamenti che vada a favorire l’ambiente riducendo il più possibile le emissioni di CO2 nell’aria. In questo contesto si inseriscono l’accordo stretto con sette Direzioni didattiche di Scuola Primaria di Cesena e Cesenatico per supportare il mobility management scolastico e la realizzazione della ciclofficina oggi inaugurata e realizzata nell’ambito del progetto ‘Cambiamomarcia’, il programma sperimentale nazionale di mobilità casa-scuola e casa-lavoro cofinanziato dal Ministero dell’ambiente a cui come Comune abbiamo aderito. Questa struttura, che potrà essere utilizzata anche da altre scuole e replicata in futuro in ciascun quartiere per creare una rete di ciclofficine, ha lo scopo di sensibilizzare i nostri ragazzi alla passione per le due ruote: qui si programmeranno attività didattiche con l’utilizzo della bicicletta e si svilupperanno competenze per quanto riguarda le riparazioni di base e gli aspetti legati alla sicurezza e alla percezione del rischio”.

Disporre di una struttura di appoggio per realizzare con i ragazzi attività pratiche e palestre all’aperto e allenamenti sul campo per coltivare in loro la passione per la bici, programmarne il suo utilizzo anche in ambito di attività didattiche, sviluppare e migliorare le loro competenze e abilità anche in materia di manutenzioni di base e sugli aspetti legati alla sicurezza e alla percezione del rischio, orientare giovani cittadini verso una mobilità sostenibile, consapevole, alternativa e salutare per tutti. Sono questi alcuni degli obiettivi posti alla base della nuova esperienza.

La proposta della ciclofficina nasce dalla necessità condivisa tra il Comune di Cesena e la scuola Media di Viale della Resistenza di poter disporre di una struttura di appoggio per realizzare con i ragazzi attività pratiche e palestre all’aperto legate alla cultura delle due ruote. Nello specifico, quest’opera si inserisce nell’ampio ventaglio di attività di “Cambiamomarcia” dedicate all’azione di mobility management scolastico rivolta a insegnanti e ragazzi delle scuole medie (11-14 anni) e destinata a diventare un punto di riferimento della mobilità scolastica del quartiere Oltresavio. Oltre a essere collocata lungo la via interessata dall’intervento infrastrutturale principale della pista ciclabile su Viale della Resistenza (progetto riqualificazione Via Emilia 2° stralcio), la ciclofficina è vicina al parcheggio scambiatore dell’Ippodromo, principale ingresso della città.

foto scattate questa mattina in Piazza del Popolo alla presenza degli studenti della Scuola media di Viale delle Resistenza, del Sindaco Enzo Lattuca e dell’Assessora Francesca Lucchi.