Buoni trasporto: aperte fino al 31 dicembre le richieste

17
coletti

Sono 3750 i buoni viaggio distribuiti dagli uffici dell’assessorato

FERRARA – Sono circa 3750 i buoni viaggio distribuiti dagli uffici dell’assessorato alle Politiche Sociali a quasi 250 beneficiari da ottobre ad oggi, giovedì 1 dicembre 2022, per un valore economico di 56.250 euro. È il primo bilancio dell’attività di erogazione dei buoni trasporto effettuata dal Comune di Ferrara quando ancora manca un mese al termine della possibilità di presentare le richieste, apertasi lo scorso ottobre. Salvo proroghe del Governo centrale i ticket – che coprono il 50% del costo di ogni corsa a bordo di taxi o di mezzi di noleggio con conducente, fino ad un massimo di 20 euro a tratta per un valore complessivo non superiore a 300 euro – sono richiedibili e spendibili entro il 31 dicembre 2022.

“Nel 2021 – spiega l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Ferrara Cristina Coletti – furono 304 i cittadini in difficoltà motorie o economiche ad usufruire di questa misura realizzata dal Comune con la collaborazione del locale Consorzio tassisti. Quest’anno abbiamo voluto fare altrettanto per continuare a garantire un’ulteriore opportunità di movimento alle persone più fragili, agli anziani e alle donne in stato di gravidanza. I termini per inoltrare le domande rimangono aperti, invito i possibili beneficiari ad attivarsi per non lasciarsi sfuggire un’importante iniziativa che promuove anche la sicurezza negli spostamenti”.

Il 70% delle domande è stato presentato da donne, con la casistica maggiore che comprende gli over 65 (169 fruitori). Il beneficiario più anziano è una donna di 99 anni, il più giovane un nucleo famigliare al cui interno è presente un bambino disabile di appena 2 anni. Nello specifico 194 richiedenti hanno espresso la necessità di recarsi presso strutture sanitarie, 83 verso i punti di vaccinazione. Ad avere ottenuto il sostegno c’è anche una donna in stato di gravidanza.

Come precisa inoltre l’assessore “l’esperienza molto positiva dello scorso anno è stata migliorata grazie ad una campagna informativa ancora più capillare ed efficiente. Ciò ha consentito un maggiore raggiungimento del target di popolazione a cui si rivolge la misura”. Oltre ai tradizionali mezzi di divulgazione istituzionali, per l’iniziativa sono state affisse locandine dedicate – dotate di Qr con rimando diretto alla pagina del sito del Comune di Ferrara da cui scaricare il modulo di richiesta – al Ssui e agli uffici dell’assessorato alle Politiche Sociali, Sanitarie e Abitative di corso Giovecca, nelle sedi comunali di Stato Civile e Anagrafe comprese le delegazioni, in alcune attività commerciali in prossimità dell’ospedale, presso le poste centrali, le case di cura, Avis, le farmacie comunali e private e all’ordine dei medici. Inoltre sono state incluse le associazioni del Terzo Settore che gravitano attorno al mondo sociosanitario. “Uno sforzo massiccio e coinvolgente per mantenere alta l’attenzione nei confronti dei bisognosi” conclude Coletti.

C’è tempo quindi fino al 31 dicembre per richiedere i buoni trasporto, riservati ai residenti del Comune di Ferrara che si trovano in almeno una di queste condizioni:

necessità di recarsi presso i punti di vaccinazione;
necessità di recarsi presso strutture sanitarie pubbliche o private anche fuori Comune;
disabilità con invalidità riconosciuta;
difficoltà di mobilità;
età over 65 anni;
persone affette da patologie dimostrabili;
situazione di fragilità economica derivante dall’emergenza sanitaria coronavirus con una riduzione di capacità reddituale (valore del reddito ai fini Irpef) nell’anno 2022 rispetto all’anno 2021.

Il modulo di richiesta, reperibile sul sito del Comune anche dalla homepage, può essere presentato dal richiedente, o un suo delegato, direttamente allo Sportello Sociale Unico Integrato di corso Giovecca 203, con allegato documento d’identità in corso di validità, previa prenotazione di un appuntamento, telefonando ai numeri 349-3142452 oppure 342-8951860 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30; martedì e mercoledì dalle 15 alle 16.30; giovedì dalle 14 alle 16; sabato dalle 9 alle 12.

In alternativa il modello si può spedire anche all’indirizzo di posta elettronica certificata (Pec): serviziopolitichesociosanitarie@cert.comune.fe.it.