Boschi urbani e aree verdi tra le priorità della Giunta Zattini

27

Il Vicesindaco Mezzacapo: “Entro un anno, significativo ampliamento del Parco Urbano Franco Agosto. Nelle varianti urbanistiche approvate spiccano importanti opere di forestazione e rimboschimento”

FORLÌ – “Nell’ultima seduta, il Consiglio comunale ha dato il via libera ad alcune varianti urbanistiche che condividono un elemento qualificante: l’attenzione ad arricchire il patrimonio ambientale della città”. A mettere in risalto questo dato è il Vicesindaco Daniele Mezzacapo che sottolinea la coerenza con il programma della Giunta Zattini che assegna al verde e al patrimonio naturale uno ruolo di priorità.

“Il clamore dei toni adottati dal dibattito politico rischia di far passare in tono minore elementi di assoluta sostanza e questo non è giusto. Mi riferisco al fatto che due atti deliberati, anche con il voto favorevole di parte delle forze di minoranza, prevedono importanti opere di forestazione e rimboschimento nello spazio cittadino”.

Uno di questi, in particolare, porterà a valorizzare una vasta area compresa fra il nostro Parco Urbano Franco Agosto e il parco fluviale di Castrocaro Terme e Terra del Sole, permettendo al percorso di congiunzione tra le due aree di essere completamente immerso in uno spazio naturale di pregio.

“Come Amministrazione comunale – prosegue il Vicesindaco Mezzacapo – abbiamo chiesto di arricchire la proposta tecnica presente agli atti perché è nostro obiettivo, nei prossimi anni, creare boschi urbani attraverso la messa a dimora di migliaia di alberi e mettere a punto una programmazione efficace di cura e tutela del verde. Una prossima variante urbanistica porterà in dote al Comune di Forlì l’acquisizione di 37 mila metri quadrati di verde nella zona collegata al Parco Urbano, lato Cà Ossi, portando il principale polmone cittadino a diventare in assoluto una delle aree più grandi d’Italia. Anche in questo caso sarà nostra premura arricchire il terreno di piante e ampliare la possibilità ai cittadini di fare passeggiate e di fruire di luoghi all’aria aperta grazie alla installazione di attrezzature e di un percorso benessere. Tutto ciò verrà realizzato lasciando aperta la possibilità di condividere proposte emerse dal confronto di carattere popolare”.