Bologna, lavori in via Azzurra, Mura di Porta Galliera e incrocio Pasubio-Piave

24

Lunedì 24 maggio partono interventi per tutelare gli utenti deboli e ridurre gli incidenti. L’investimento ammonta a 300.000 euro

BOLOGNA – Tre aree stradali della città sono al centro di un pacchetto di interventi del valore di 300.000 euro con cui il Comune di Bologna, a partire da lunedì 24 maggio e per circa sei mesi, migliorerà la sicurezza stradale con l’obiettivo di tutelare pedoni e ciclisti e ridurre gli incidenti. I lavori si svolgeranno nelle vie Azzurra e Mura di Porta Galliera e all’incrocio tra le vie Pasubio e Piave.

L’appalto rientra nei lavori di attuazione del Piano della Sicurezza Stradale Urbana che mira a migliorare la fruizione della strada da parte degli utenti deboli, pedoni e ciclisti, con interventi di riqualificazione stradale, della segnaletica e delle modalità di organizzazione del traffico, partendo dai punti critici di maggiore incidentalità e quelli segnalati dagli utenti alla Polizia Locale e ai Quartieri.
La tipologia degli interventi è molto varia: si va dal miglioramento della circolazione alla riorganizzazione di alcuni sensi di marcia; dalla realizzazione di rotatorie e attraversamenti pedonali e ciclabili all’eliminazione delle barriere architettoniche; dalla riconnessione di tratti ciclabili al miglioramento della segnaletica orizzontale e verticale.

Il Piano per la Sicurezza Stradale Urbana (PSSU), si attua infatti in sinergia con il Piano delle Azioni per l’Accessibilità (PAA) e i due piani di risposta all’emergenza coronavirus, il Piano della Mobilità Ciclabile Emergenziale (PMCE) e il Piano della Pedonalità Emergenziale (PPE): quattro piani a tutela dell’utenza stradale che possono contare su risorse complessive di 20 milioni di euro.

Nuova rotatoria in via Azzurra-via Venturoli
I primi lavori a partire lunedì 24 maggio sono quelli sull’asse via Azzurra-via Venturoli: all’incrocio sarà realizzata una rotatoria. Gli altri interventi in zona sono:

  • realizzazione di una “Zona 30” comprendente le vie Rampa e Verde;
  • realizzazione di una Zona residenziale con limite massimo di velocità 10 km/h e precedenza ai pedoni su tutta la sede stradale nelle vie Smeraldo, Turchese, dell’Argine e largo Molina;
  • eliminazione di barriere architettoniche e sistemazione della segnaletica orizzontale e verticale in vari punti delle vie Azzurra, Massarenti, Venturoli e nella zona delle vie Crociali e Vermiglia;
  • istituzione del senso unico di marcia nelle vie Turchese, Verde (nel tratto tra via Turchese e della Rampa) e Smeraldo;
  • riorganizzazione della sosta in largo Molina.

Mura di Porta Galliera
Dopo via Azzurra, toccherà a Mura di Porta Galliera: l’intervento interesserà il tratto iniziale della strada, con l’istituzione del senso unico tra l’incrocio con via Capo di Lucca fino alla scuola primaria Ercolani.
L’obiettivo dell’intervento è quello di tutelare l’utenza debole, tramite la riqualificazione e la messa in sicurezza dell’attraversamento pedonale utilizzato quotidianamente da alunni e genitori e l’allargamento del marciapiede nello spazio davanti al cancello di ingresso/uscita dalla scuola.

Incrocio Pasubio-Piave
Il terzo intervento si svolgerà all’incrocio tra le vie Pasubio e Piave, in continuità con le recenti opere di messa in sicurezza degli incroci Gandhi/Marzabotto e Gandhi/Piave.
I lavori realizzeranno il rialzo della pavimentazione dell’area per moderare la velocità di chi attraversa l’incrocio tra le vie Pasubio e Piave, il collegamento delle piste ciclabili esistenti su Gandhi/Sacco e Vanzetti e quelle all’interno del parco Velodromo, con la realizzazione di nuovi attraversamenti ciclabili all’incrocio tra le vie Pasubio e Piave e la percorrenza ciclabile su strada in “zona 30” lungo il tratto di via Piave tra via Pasubio e viale Gandhi; la revisione generale e l’adeguamento della segnaletica orizzontale e verticale.