Bologna: “Futuri Maestri”, nove sere di spettacolo

94

Una mostra, cinque eventi speciali e mille ragazzi coinvolti fra i 3 e i 18 anni. Giovedì 16 marzo, alle ore 12.30, conferenza stampa nella sala Stampa metropolitana

Provincia di BolognaBOLOGNA – Amore, guerra, lavoro, crisi, migrazione. Ecco le parole da cui è partito il progetto “Futuri Maestri” che nasce dalla domanda su come il teatro possa diventare il luogo dell’incontro, dell’ascolto, della conoscenza reciproca non solo tra spettatori e artisti ma più universalmente tra persone, tra membri della stessa comunità, tra cittadini e cittadine.

La Compagnia Teatro dell’Argine lancia una sfida coraggiosa a sé e al proprio pubblico: individuare, anche attraverso un percorso artistico senza precedenti che spazia dal teatro alla fotografia, dall’arte figurativa alla didattica, i futuri maestri. Coloro che oggi possono agire e far emergere le proprie idee e che potranno essere fonte di ispirazione per le nuove generazioni, coloro che, attingendo ora dal sapere di altri, sapranno trasmettere, oggi e domani, valori e contenuti “contemporanei” e universali.

I dettagli dell’iniziativa saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa

giovedì 16 marzo, alle ore 12.30,
nella sala Stampa metropolitana
Via Zamboni, 13 – Bologna.

Interverranno:
Isabella Conti, sindaco Comune di San Lazzaro di Savena
Bruna Gambarelli, assessore alla cultura Comune di Bologna
Giuseppe De Biasi, Capo di Gabinetto Città metropolitana di Bologna
Micaela Casalboni e Andrea Paolucci, direttori Artistici Compagnia Teatro dell’Argine
Claudio Longhi, direttore Emilia Romagna Teatro Fondazione
Fulvio Macciardi, direttore Generale del Teatro Comunale di Bologna
Veronica Ceruti, Istituzione Bologna Musei