Bologna celebra la zona arancio con la Pizza ‘Turtlèin’

78

L’idea dello Chef Amalfitano Vincenzo Proto per omaggiare la Ghiotta ed il suo pubblico

BOLOGNA – Il momento storico è difficile e per alcune Categorie Professionali lo è ancora di più, ma c’è chi ha deciso, nonostante tutto, di continuare a sorridere, per se stesso e per la propria famiglia, con cui lavora gomito a gomito.

E’ la storia di Vincenzo Proto, Chef e Proprietario del Ristorante-Pizzeria La Praia, a Bologna, che già nei mesi scorsi aveva fatto parlare di sé per la sua ‘barca di pizza’, una metafora da forno, per così dire, che i Clienti avevano accolto con grande trasporto, oltre che sana acquolina.

E a sole 24h dal ritorno di Bologna in zona arancio, lo Chef, sostenuto dalla moglie Gelsomina, Esperta Pizzaiola, e dai figli Rosy, Federica ed Alfonso, lancia una nuova innovativa ricetta: il ‘tortello di pizza’, perfetto mix tra le origini campane della Famiglia Proto, originaria della Costiera amalfitana, e il successivo radicamento su suolo emiliano.

Si tratta di un vero e proprio tortellino gigante  – ci spiega Vincenzo – con farcitura a piacimento e ‘ciliegina’ al ragù. L’idea è venuta ad una nostra Cliente e ci ha subito preso – continua lo Chef – ma non è stato semplice…la forma, il ripieno…come tutte le ciambelle con il buco, parlando per metafora, c’è voluto un po’ di studio, ma alla fine anche Bologna ha la sua pizza ‘turtlein’.