Biblioterapia 2018. venerdì 9 novembre MASSIMO RECALCATI e I libri che non abbiamo dimenticato

RIMINI – Un appassionato elogio del libro attende il pubblico della rassegna “Biblioterapia. Come curarsi o ammalarsi coi libri”, venerdì 9 novembre, ore 18 al Teatro degli Atti. Massimo Recalcati, uno dei più noti psicoanalisti italiani, con la conversazione I libri che non abbiamo dimenticato, introdurrà ai temi del suo nuovo libro “A libro aperto. Una vita è i suoi libri” (Feltrinelli, 2018), che presenta a Rimini in anteprima nazionale. Qual è il segreto che custodisce un libro? Quali sono i libri che non abbiamo dimenticato e perché? In che modo l’inconscio può aprire un libro? Attraverso un percorso anche autobiografico, segnato dall’incontro con l’Odissea e gli Scritti di Lacan, che hanno influenzato la sua formazione umana e professionale, Massimo Recalcati condurrà alla scoperta del significato della lettura nell’esistenza umana. La grande lezione del libro è che esistono sempre altri libri al di là di ogni libro. “Sicché nessun libro può essere mai la fine del Libro”.

Narrando o narrando-ci costruiamo noi stessi. E se l’intera attività terapeutica è in fondo una sorta di esercizio immaginativo che recupera la tradizione orale del narrare storie, senza libri, senza storie, forse non riusciremmo a vedere in noi stessi.

Massimo Recalcati, Psicoanalista di orientamento lacaniano, insegna Psicopatologia del comportamento alimentare presso l’Università di Pavia. È direttore scientifico del Festival della Psicologia di Torino, conduce il programma “Lessico familiare” per Rai 3. Collabora con “la Repubblica” e dirige l’Istituto di ricerca di psicoanalisi applicata. Si è occupato di fenomeni di dipendenza alimentare e recentemente ha indagato le figure del padre, della madre e della relazione familiare nell’epoca della crisi dell’autorità. Tra i suoi libri, tradotti in diverse lingue, ricordiamo: Non è più come prima. Elogio del perdono nella vita amorosa (2014); L’uomo senza inconscio (2016); La pratica del colloquio clinico. Una prospettiva lacaniana (2017); Contro il sacrificio: al di là del fantasma sacrificale (2017), usciti per Raffaello Cortina Editore; Il complesso di Telemaco, Feltrinelli, 2013; Patria senza padri: psicopatologia della politica italiana a cura di Christian Raimo, Minimum fax, 2013; Le mani della madre, Feltrinelli, 2015; Il mistero delle cose. Nove ritratti di artisti, Einaudi, 2016; Il segreto del figlio. Da Edipo al figlio ritrovato, Feltrinelli, 2017; I tabù del mondo, Einaudi, 2017; A libro aperto. Una vita è i suoi libri, Feltrinelli, 2018

Biblioterapia. Come curarsi (o ammalarsi) coi libri, 2018

Narrami l’uomo, o Musa…

Teatro degli Atti

venerdì 9 novembre, ore 18

MASSIMO RECALCATI

I libri che non abbiamo dimenticato

ingresso libero e gratuito

presentazione in anteprima nazionale di

“A libro aperto. Una vita è i suoi libri” (Feltrinelli, 2018)

Programma a seguire

Domenica 11 novembre, ore 17 – Teatro degli Atti

Giulio Guidorizzi

Ulisse, l’ultimo degli eroi

Letture di Silvio Castiglioni

Sabato 24 novembre, ore 17 – Sala del Giudizio

Franco Farinelli

La vita della terra: breve biografia cognitiva del nostro pianeta tra mito ed epistemologia

Sabato 1 dicembre, ore 17 – Sala del Giudizio

Nicola Gardini

La mia biblioteca indispensabile

NARRAZIONI

Sabato 17 novembre, ore 17 – Auditorium dell’Istituto musicale Lettimi

Questa è l’acqua. Raccontalo ai pesci

Reading a cura di Lorella Barlaam, letture dell’Associazione culturale Mala Testa, visual di Maurizio Giuseppucci

FILM – Cineteca comunale – ore 21

Ingresso libero

Voci narranti

3 incontri di cinema e psicoanalisi (martedì 13, 20, 27 novembre) in collaborazione con Società psicoanalitica italiana (SPI)