Biblioterapia 2018: “Ulisse. L’ultimo degli eroi” domenica 11 novembre ne parlerà Giulio Guidorizzi, grecista e filologo

Domenica 11 novembre, ore 17, ne parlerà Giulio Guidorizzi al Teatro degli Atti di Rimini

RIMINI – Di “Ulisse. L’ultimo degli eroi”, a cui l’umanità ha affidato il suo anelito di conoscenza, parlerà Giulio Guidorizzi, grecista e filologo (domenica 11 novembre, ore 17) al Teatro degli Atti, accompagnato dalle letture di Silvio Castiglioni.

È Ulisse, l’eroe multiforme “che tanto vagò”, un grande narratore. Nessuno sa resistergli quando racconta. Quando Ulisse alla corte del re dei Feaci siede in incognito e sente l’aedo cieco che canta e racconta, per la prima volta sente cantare della Guerra di Troia, di se stesso e delle sue imprese, si commuove e piange. Ma molto meglio che ascoltare i racconti del cantore “era sentire le parole dello straniero; e vederlo mentre parlava e si guardava intorno con i suoi occhi acuminati come una spada. Nessuno fiatava, le loro menti erano prese in una rete. Le parole uscivano dalla bocca dello straniero come da una cascata; sapeva raccontare, sapeva alternare i silenzi con le parole e la sua voce era bellissima”.

In compagnia dell’antico greco si rivivrà l’ancestrale mistero del potere ammaliante delle storie, che Giulio Guidorizzi ha il dono di saper raccontare con maestria e sapienza, unendo al rigore del classicista la brillantezza del narratore.

Guidorizzi Giulio è professore ordinario di Letteratura greca presso l’Università di Torino, condirettore della rivista “Studi Italiani di filologia classica” e direttore del Centro Studi per il teatro classico dell’Università di Torino. Ha tradotto e curato tra gli altri l’edizione delle Baccanti di Euripide (Marsilio, 1989), l’edizione e il commento delle Nuvole di Aristofane (Fondazione Lorenzo valla, 1996) e la traduzione dello Ione di Euripide (Mondadori, 2001). È autore di numerosi saggi, tra cui occorre citare Il mito di Edipo (con M. Bettini), Einaudi, 2004; Letteratura

Greca, Einaudi scuola, 2003; Il mito greco, Mondadori, 2 voll., 2009-2012; Ai confini dell’anima. I Greci e la follia, R. Cortina, 2010; Corpi gloriosi. Eroi greci e santi cristiani (con M. Fumagalli Beonio Brocchieri), Laterza, 2012; Il compagno dell’anima. I greci e il sogno, R. Cortina, 2013; La trama segreta del mondo. La magia nell’antichità, Il Mulino, 2015; Io, Agamennone. Il mondo di Omero, Einaudi, 2016 e I colori dell’anima. I Greci e le passioni, R. Cortina, 2017; Ulisse. L’ultimo degli eroi, Einaudi, 2018.

Silvio Castiglioni. Attore e ricercatore teatrale, laureato in filosofia all’Università Cattolica di Milano con Sisto Dalla Palma (tesi Sul teatro di marionette di Heinrich von Kleist), Silvio Castiglioni è tra i fondatori del CRT-Centro di Ricerca per il Teatro di Milano nel cui ambito matura le prime esperienze formative: Bread and Puppet di Peter Schumann e Odin Teatret di Eugenio Barba, con cui inizia il suo apprendistato teatrale. È stato direttore artistico del Festival di Santarcangelo. Tra gli spettacoli più recenti una nuova versione di “Storia della colonna infame”.

Biblioterapia. Come curarsi (o ammalarsi) coi libri, 2018

Narrami l’uomo, o Musa…

Domenica 11 novembre, ore 17

Teatro degli Atti

Giulio Guidorizzi

Ulisse, ultimo degli eroi

letture di Silvio Castiglioni

ingresso libero e gratuito

Programma a seguire

Sabato 24 novembre, ore 17 – Sala del Giudizio

Franco Farinelli

La vita della terra: breve biografia cognitiva del nostro pianeta tra mito ed epistemologia

Sabato 1 dicembre, ore 17 – Sala del Giudizio

Nicola Gardini

La mia biblioteca indispensabile

NARRAZIONI

Sabato 17 novembre, ore 17 – Auditorium dell’Istituto musicale Lettimi

Questa è l’acqua. Raccontalo ai pesci

Reading a cura di Lorella Barlaam, letture dell’Associazione culturale Mala Testa, visual di Maurizio Giuseppucci

FILM – Cineteca comunale – ore 21

Ingresso libero

Voci narranti

3 incontri di cinema e psicoanalisi (martedì 13, 20, 27 novembre) in collaborazione con Società psicoanalitica italiana (SPI)