Bagno di Romagna si tinge di rosa ad un mese dalla partenza del Giro

22

BAGNO DI ROMAGNA (FC) – Anche gli gnomi hanno voluto dare il loro contributo, illuminando di rosa le loro casette: ieri 8 aprile, ad un mese esatto di distanza dalla partenza del Giro d’Italia 2021, Bagno di Romagna si è tinta di rosa, insieme a tutte le città di tappa del Giro, partenza o arrivo, sul territorio nazionale.

L’iniziativa, lanciata da RCS e rimbalzata sulle principali testate nazionali, come Il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport, ha visto illuminarsi di rosa alcuni dei luoghi più iconici di Bagno di Romagna: statue e casette del Sentiero degli Gnomi, il campanile della Basilica di S. Maria Assunta, la pista ciclabile verso San Piero in Bagno, la fontana “Acqua, fonte di bellezza” di Leonardo Lucchi e i giardini all’ingresso del paese.

“La macchina organizzativa viaggia a pieno ritmo, visto l’arrivo del Giro a Bagno di Romagna il 20 maggio – commentano il sindaco Baccini e l’assessore al turismo Ricci. – Un grazie particolare va ai tanti volontari che ci hanno aiutato ad illuminare di rosa il nostro borgo e aderire a questa bella iniziativa a livello nazionale, che ci permette di conquistare una visibilità fondamentale per il rilancio del nostro territorio in chiave turistica”.