Aumento del costo delle materie prime, il Comune approva le varianti ai progetti esecutivi di sei cantieri per 2 milioni di euro

9

BOLOGNA – La Giunta ha approvato le delibere contenenti le varianti dei progetti esecutivi di 6 importanti interventi. I progetti originari sono stati modificati perché nel corso dei lavori si è riscontrata la necessità realizzare opere aggiuntive dovute a imprevisti e interventi necessari alla salvaguardia dei beni.

L’aumento dei prezzi dei materiali utilizzati nei cantieri non ha permesso di far rientrare queste modifiche nei costi previsti e quindi è stata necessaria una rimodulazione dei budget, per un aumento complessivo di circa 2 milioni di euro. In alcuni casi, le difficoltà nell’approvvigionamento delle materie prime ha causato anche una revisione dei tempi di realizzazione.

Di seguito i progetti:

1- Teatro Testoni
L’intervento prevede l’efficientamento energetico, il restauro di elementi architettonici degradati e la riqualificazione strutturale. Si provvederà inoltre all’adeguamento normativo delle vie d’esodo e prevenzione incendi; alla realizzazione di una rampa di accesso per il superamento delle barriere architettoniche; alla revisione dell’impianto elettrico oltre a una manutenzione ordinaria relativa a intonaci, tinteggiature e pavimenti.
Il progetto approvato nel 2021 prevedeva una spesa di oltre 1,5 milioni euro, finanziati con fondi REACT – EU nell’ambio della risposta dell’Unione alla pandemia di COVID-19, con termine dei lavori a ottobre 2023.
La delibera di variazione riguarda una spesa aggiuntiva di oltre 350 mila euro e una proroga del termine dei lavori di 120 giorni.

2- Palazzo d’Accursio
Sono in corso interventi di consolidamento dei coperti e del risanamento delle facciate.
L’importo dei lavori, inizialmente di 1,5 milioni euro, subirà un’aumento di circa 315mila euro, con il termine dei lavori prorogato di 90 giorni.

3- Caserma dei Carabinieri al Pilastro
L’intervento di realizzazione di una nuova caserma vicino alla Casa Gialla lungo via Casini fa parte degli interventi finanziati con i donfi del Piano periferie.
Durante l’esecuzione dei lavori, si sono evidenziate nuove e diverse esigenze da parte del Comando dei Carabinieri, riguardanti gli accessi all’edificio, i percorsi interni, la conformazione dei locali ad uso autorimessa nonchè la recinzione di sicurezza della caserma.
Il costo stimato iniziale del progetto era di 2 milioni e 400 mila euro, l’aumento della spesa di circa 350mila euro

4- Scuola Rocca
L’edificio della scuola in via Gandusio è interessato da interventi strutturali di miglioramento sismico. Dal momento che la scuola dell’infanzia è aperta anche durante l’estate per i campi estivi, in fase progettuale non è stato possibile eseguire alcune indagini e durante l’esecuzione dei lavori è emersa la necessità di realizzare interventi aggiuntivi.
L’importo dei lavori, inizialmente di 600mila euro, subirà un’aumento di circa 231mila euro.

5- Scuola Montalcini
Il progetto prevede il completamento della scuola secondaria di primo grado di via Lombardia con la realizzazione di nuovi spazi.
La spesa iniziale 3,5 milioni subirà un aumento complessivo di circa 400mila euro

6- Villa Serena
L’intervento, finanziato attraverso il PON Metro, consiste in lavori di efficientamento energetico, strutturale, riqualificazione e recupero dell’edificio situato in zona Barca. Una volta terminata la rifunzionalizzazione, gli spazi ospiteranno attività associative e di promozione dell’autoimprenditorialità giovanile, con l’obiettivo di stimolare l’innovazione sociale e l’inclusione attiva attraverso la cultura e la creatività, in sinergia con le azioni di formazione informale e collaborazione civica.
La spesa programmata di oltre 900mila euro subirà un aumento di circa 310mila euro.