Attività abusiva di autofficina, sequestrate attrezzature e rinvenute sostanze illegali

18

Intervento della Polizia Locale nella giornata di mercoledì 16 giugno 2021 nella periferia sud della città

FERRARA – Scoperta attività abusiva di un’autofficina, all’interno della quale sono state sequestrate attrezzature e rifiuti speciali, con una sanzione di oltre 5.000 euro. È questo il risultato di un’ispezione fatta da agenti del Corpo di Polizia locale Terre Estensi, che ha portato a rinvenire e sequestrare anche sostanze stupefacenti e un bilancino di precisione.

Il sequestro e la sanzione sono a carico del titolare di un’officina meccanica non autorizzata, collocata in una frazione della periferia sud di Ferrara, e scoperta a seguito di ispezione effettuata nella mattinata di mercoledì 16 giugno 2021 dal personale della Polizia locale di Ferrara.

L’immobile, tenuto sotto controllo già da tempo dagli operatori di Polizia locale, grazie alla sua posizione nascosta nell’area a sud della città, era infatti sede di un’attività di riparazione di auto priva delle dovute autorizzazioni.

Qui la Polizia locale ha trovato, oltre a numerosi veicoli di diversi proprietari in attesa di essere riparati o demoliti, un ingente stoccaggio di pezzi di ricambio privi di idonea documentazione relativa alla loro provenienza, nonché un deposito di rifiuti speciali tra cui oli esausti, prodotti dell’attività svolta abusivamente. Il tutto in assenza dei prescritti formulari di smaltimento, del registro di carico e scarico e dell’apposito bacino di contenimento per i materiali di scarto.

All’interno dei locali, parte dei quali attrezzati ad alloggio di fortuna, l’unità cinofila che ha partecipato al sopralluogo ha inoltre rinvenuto sostanze stupefacenti e un bilancino di precisione, anch’essi posti sotto sequestro. Ulteriori approfondimenti di carattere edilizio e fiscale verranno svolti nei prossimi giorni a carico del titolare, in collaborazione con gli uffici preposti, mentre l’attività è stata costretta a chiudere i battenti.