“Arrigo Rudi, La lezione di un maestro” a Palazzo dei Musei

Incontro seminario aperto giovedì 21 giugno dalle 14.30 alla Sala ex Oratorio Palazzo dei Musei, organizzato da Ordine degli Architetti e Poletti nell’ambito della mostra su Rudi

ModenaMODENA – La biblioteca civica d’arte Luigi Poletti in collaborazione con l’Ordine degli architetti della provincia di Modena organizza per giovedì 21 giugno alle 14.30 alla Sala ex Oratorio a pianoterra di Palazzo dei Musei un incontro seminario pubblico aperto a tutti, nell’ambito della mostra “Arrigo Rudi. L’architetto in opera”. Fino al 28 luglio, infatti, alla biblioteca di Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino sarà possibile visitare gratuitamente la mostra, a cura di Simone Barnaba Rudi e Giovanni Poletti, dedicata all’architetto veronese Arrigo Rudi (1929-2007), che presenta una selezione di progetti, tra i quali il restauro e il riallestimento del Museo Lapidario Estense di Modena (1990-2004). I molti originali esposti, tra cui progetti, disegni, fotografie, taccuini, testimoniano il suo peculiare metodo di lavoro che restituisce una personalità particolarmente vivace ed eclettica, che seppe esprimere insieme il ruolo di architetto, docente e profondo cultore d’arte.

ModenaIl programma dell’iniziativa prevede alle 14.30 con la registrazione dei partecipanti, per poi aprirsi alle 15 con i saluti di Anna Allesina, presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Modena. Segue, alle 15.15, l’intervento dell’architetto Simone Barnaba Rudi, co-curatore della mostra, intitolato “Un insegnamento nel campo della museografia”; quindi interverrà alle 16 l’architetto Giuseppe Risegato, che racconterà “L’incontro con Arrigo Rudi”, per arrivare alle 16.45 a “La lezione di un Maestro”, relazione dell’architetto Giovanni Poletti, altro curatore dell’esposizione. Simone Barnaba Rudi, Giovanni Poletti e Giuseppe Risegato poi, alle 17.30, condurranno i partecipanti in una visita guidata alla mostra. Alle 19 è prevista la chiusura dei lavori.

L’iniziativa è a ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti. Agli architetti partecipanti saranno riconosciuti 4 crediti formativi professionali (Cfp).

Arrigo Rudi, allievo di Carlo Scarpa e poi suo collaboratore nel restauro e nel riordino museale di Castelvecchio (1958-1964) e nel progetto per la sede della Banca Popolare di Verona (1974-1978), che porterà a termine dopo la prematura scomparsa di Scarpa nel 1978, in cinquant’anni di attività ha realizzato ben oltre 200 opere, tra interventi urbanistici, nuovi edifici, restauri, sistemazioni di musei e allestimenti. La lezione del grande maestro Scarpa è particolarmente evidente negli allestimenti museali per il Lapidario Maffeiano a Verona, per Palazzo Farnese a Piacenza e per il Castello di Malcesine.

Negli anni ’60 inizia la sua attività di docenza all’Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Dal 1964 al 1967 è assistente incaricato alla Cattedra di Architettura degli Interni, Arredamento e Decorazione tenuta da Carlo Scarpa, e dal 1973 professore incaricato e in seguito associato per la cattedra di Arredamento e Disegno. Non abbandona mai l’interesse militante per l’arte: infatti, negli anni ’70, in cooperazione con un gruppo di amici artisti fonda a Verona una piccola galleria “Linea 70”, che ha lo scopo di promuovere, al di fuori dei circuiti commerciali, la conoscenza dell’arte contemporanea nella propria città.

Tra il 1970 e il ‘74 organizza numerose mostre di pittori e scultori di grande rilievo tra le quali spiccano quelle di Giorgio Bellandi, Quinto Ghermandi, Sebastian Matta, Pino Castagna, Dario Tenuti, Gerardo Chevez, Leo Lionni, Pierluigi Rampinelli, Giuliano Collina, Theo Braun, Eugenio Chicano, Giulio Martinella, Gianni Meloni, Aldo Echmid, Vladislav Kavan, Emilio Vedova.

Nel 1980 vince il concorso a cattedra come professore Ordinario di Allestimento e Museografia presso lo IUAV di Venezia. Nel 1987 riceve con Carlo Scarpa il Premio Internazionale “Architettura di Pietra” per l’edificio della Banca Popolare di Verona. Nel 1991 e nel 1992 è direttore del Dipartimento di Scienza e Tecnica del Restauro e membro del Comitato Scientifico della rivista “Exporre” e della rivista d’arte “Labirintos”. Muore a Verona il 25 giugno 2007.

La biblioteca civica d’arte Luigi Poletti a Palazzo dei Musei (largo Sant’Agostino, tel. 059 2033372) è aperta lunedì dalle 14.30 alle 19; dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 19; sabato dalle 8.30 alle 13 (chiuso sabato 2 giugno).

Informazioni online sul sito web (www.comune.modena.it/biblioteche); Ordine Architetti della provincia di Modena, tel. 059 333929 (www.ordinearchitetti.mo.it).