Sei appuntamenti col cinema europeo in Galleria Europa a Modena

72

La rassegna “Hollywood è lontana” prende il via venerdì 3 marzo con il film “Frankfurt Coincidences”

frankfurt-coincidences-la-locandina-del-film-MODENA – Prende il via venerdì 3 marzo alle 18 con il film “Frankfurt Coincidences” la rassegna “Hollywood è lontana – film, storie e protagonisti sotto il cielo europeo” che vedrà sei appuntamenti con la cinematografia europea nella Galleria Europa di piazza Grande 17.

Raccontare la realtà nelle sue tante sfaccettature e senza ipocrisie è la forza del cinema europeo contemporaneo. Attraverso una serie di titoli si compone l’affresco di un’epoca di incertezza ma anche di grandi opportunità, in cui i temi chiave dell’immigrazione e della società multietnica sono spesso affrontati da registi tedeschi di origine straniera e declinati nei generi più diversi, dal dramma alla commedia fino al road movie. Oltre ai film, sono poi i documentari a svolgere un ruolo chiave nel descrivere le dinamiche sociali in atto, a volte ironici, altre tragici, ma sempre capaci di un punto di vista non banale, nonché di registrare il disagio crescente di un’Europa in crisi d’identità.

La rassegna è promossa dall’Associazione culturale italo tedesca ACIT Accademia della Crucca e dal centro Europe Direct del Comune di Modena, in collaborazione con il Goethe Institut.

Dopo “Frankfurt Coincidences” di Enkelej Luca che racconta di sei persone di provenienza diversa le cui strade si intrecciano a Francoforte fornendo istantanee multiculturali nell’ordinaria follia tedesca; il 17 marzo sarà la volta di “Weil ich schöner bin (Perchè sono più bella) di Frieder Schlaich e il 24 l’appuntamento è con “Sascha” di Dennis Todorovic. Due i film in programma ad aprile: il 21 “Adopted” di Gudrun F. Widlok, Rouven Rech e il 28 “Lampedusa im Winter” (Lampedusa d’inverno) di Jakob Brossmann; infine il 5 maggio è prevista una selezione di cortometraggi ironici e divertenti: Welcome to Bavaria (12′), Schwarzfahrer (13′), Just get married (21′), Padam (15′), Die Sprachschule (13′).

Le proiezioni, in lingua originale sottotitolate in italiano, sono a ingresso libero fino a esaurimento posti e iniziano alle 18.