Andrea Tonelli dalla valle del Tevere verso il CIRTS

6

Il pilota di Reggio Emilia sarà al via, il prossimo weekend, del neonato appuntamento toscano, in gara test per ritentare l’assalto al Campionato Italiano Rally Terra Storico

REGGIO EMILIA – Il boccone amaro è stato quasi digerito, quello che ha visto costretto Andrea Tonelli, lo scorso anno, ad alzare bandiera bianca quando era riuscito a dimostrarsi, a suon di tempi, protagonista di livello nel Campionato Italiano Rally Terra Storico.

Il pilota di Reggio Emilia, deciso a riprendere il discorso da dove lo aveva terminato nel 2020, si presenterà ai nastri di partenza della serie tricolore con il medesimo pacchetto a disposizione.

Confermato, sul sedile di destra, Roberto Debbi così come la compagna di avventura ovvero la

Ford Escort RS 1800 MKII, iscritta anche quest’anno per i colori della scuderia Movisport.

Saranno sei le gare che andranno a comporre il calendario 2021 del CIRTS, a partire dal Rally Storico della Val d’Orcia a fine Marzo, seguito dal Rally Storico del Medio Adriatico a fine Aprile, dall’Historic San Marino Rally a fine Giugno, dal Rally Storico Città di Arezzo, Crete Senesi e Valtiberina che, a cavallo tra Luglio ed Agosto, chiuderà la prima parte di campionato.

La stagione 2021 vivrà le ultime battute a Novembre con due eventi, il Rally Liburna Terra Storica ad inizio mese e con il Tuscan Rewind alla fine, con il compito di chiudere il sipario.

“Aver visto lo scorso anno di essere veloci ma poco concreti” – racconta Tonelli – “ci ha lasciato molto amareggiati così abbiamo deciso, quest’anno, di riprovarci. Impegni di lavoro e famiglia permettendo saremo al via dell’intero Campionato Italiano Rally Terra Storico e ci auguriamo di poter ottenere quei risultati che, solo in parte, abbiamo dimostrato nel 2020.”

Pianificando in ogni dettaglio questo importante obiettivo Tonelli sarà della partita, i prossimi 27 e 28 Febbraio, in occasione della prima edizione del Rally Storico Valle del Tevere.

L’appuntamento toscano si disputerà in un contesto ben noto al rallysmo nazionale e non solo, avendo come fulcro il trittico composto da Sansepolcro, Anghiari e Pieve Santo Stefano.

Una gara test, dove togliere la tanta ruggine accumulata dalla pausa forzata, in seguito alla rocambolesca uscita di strada di San Marino, ma anche un interessante banco di prova, in virtù di un elenco iscritti che vede al via i principali protagonisti della passata stagione sterrata.

“Siamo qui per toglierci la ruggine e qualche fantasma della scorsa stagione” – aggiunge Tonelli – “e per fare questo non vogliamo darci degli obiettivi. Vogliamo solamente concretizzare un risultato, qualunque esso sia. Quello che verrà andrà comunque bene. Speriamo soltanto che le auto moderne, che partono prima di noi, non rovinino troppo il fondo. Forse qui ACI Sport potrebbe ragionare davvero sul far partire noi storiche davanti alle moderne, sulla terra. La terra è la patria della nostra Escort, nata sugli sterrati inglesi. Siamo pronti per questo 2021.”

Tre le prove speciali da affrontare, tutte previste per la sola giornata di Domenica 28 Febbraio, con “Cerbaiolo” (7,40 km) che sarà ripetuta per tre tornate, “La Battaglia di Anghiari” (11,09 km) per due e con la corta “Motina Power Stage” (3,57 km) che chiuderà il cerchio sul percorso.