Amore e… Sport in coppia: quasi 1 emiliano su 2 pratica sport con il partner

43

Secondo una ricerca di American Pistachio Growers, il 65% degli emiliani pensa che praticare sport insieme alla dolce metà faccia bene al rapporto di coppia, il 61% alla salute del cuore; per il 25% aiuta ad essere più complici sotto le lenzuola

EMILIA ROMAGNA – Seduti uno di fronte all’altro al tavolo di un romantico ristorante, a passeggio sul lungo mare mano nella mano o semplicemente accoccolati sul divano insieme al proprio partner: love is in the air, San Valentino si avvicina e le coppie pensano a condividere momenti speciali.

Ma gli emiliani condividono anche lo sport con la dolce metà? American Pistachio Growers, associazione no profit che unisce i coltivatori di pistacchi americani, ha commissionato a mUp Research* una ricerca che ha indagato se gli emiliani praticano sport con il proprio partner, quali sono le attività fisiche preferite dalle coppie e quali sono i vantaggi e i benefici nel “competere” con l’altra metà della mela.

GLI EMILIANI “INNAMORATI” DELLO SPORT IN COPPIA
Secondo i risultati della survey gli emiliani non solo sono amanti dello sport (il 61% pratica un’attività fisica frequentemente), ma soprattutto preferiscono allenarsi con il partner: il 44% infatti dichiara di non poter fare a meno della propria metà quando fa workout. Secondo gli intervistati fare sport in coppia aiuta a motivarsi a vicenda (31%), oltre che rappresentare un’ottima occasione per poter passare più tempo insieme (25%), attività che gli impegni quotidiani rendono sempre più rara e difficile; infine, secondo il 18% degli emiliani, praticare sport in coppia migliora le proprie prestazioni fisiche grazie alla condivisione dei rispettivi progressi e al continuo confronto, che sprona a migliorarsi sempre di più.

PRATICARE SPORT FA BENE AL RAPPORTO DI COPPIA
Gli emiliani sono convinti che praticare sport insieme al proprio partner faccia bene sotto molti punti di vista. Se per il 65% degli intervistati è un tocca sana per il rapporto, per un 25% aiuta addirittura ad essere più complici sotto le lenzuola. Il 65% pensa che allenarsi insieme dia forza, slancio ed energia alle giornate che si passano insieme e il 45% è dell’idea che renda la relazione sempre più solida.

QUALI SONO GLI SPORT CHE “FUNZIONANO” MEGLIO SE PRATICATI IN COPPIA?
Ci sono degli sport che, se praticati in coppia, possono migliorare la vita a due attraverso una rinnovata sintonia. Fra le attività aerobiche salutari per l’amore, il ballo è lo sport che aumenta maggiormente l’affinità di coppia (48%): seguire il ritmo della musica, oltre che aiutare la forma fisica, infatti, aiuta gli innamorati a sviluppare un alto livello di complicità, divertendosi.
Una coppia su 4, invece, si sostiene a vicenda correndo, pur non rimanendo l’uno attaccata all’altra per tutta la durata dell’allenamento. Il 18% considera sexy e appagante allenarsi in palestra: evidentemente per qualcuno il partner sudato rappresenta una visione sensuale!
Il 4% delle coppie aumenta la propria competitività con il nuoto, dando una spinta al rapporto; solo il 3%, invece, si fida tanto del partner da praticare l’arrampicata come attività fisica. Infinte le coppie italiane talmente “adrenaliniche” da lanciarsi con il paracadute insieme rappresentano solo l’1%.

AFFINITÀ ALIMENTARI POST WORK-OUT
Per quanto riguarda l’alimentazione le coppie emiliane solitamente non discutono, anzi trovano affinità anche attraverso il cibo! Infatti, quasi 9 intervistati su 10 dichiarano che come coppia sono molto attenti ad avere un’alimentazione sana e coerente con il proprio piano di allenamenti.

Quando si parla di cibi graditi fra quelli con effetti benefici sul cuore, la frutta secca, ricca di grassi “buoni” polinsaturi e monoinsaturi, è di gran lunga la più gradita: quasi 8 emiliani su 10, infatti la preferiscono ai mirtilli (scelti dal 51% degli intervistati) e allo sgombro (44%).

In particolare, i pistacchi, Superfood che vanta innumerevoli proprietà benefiche sulla salute cardiovascolare, sono risultati lo snack salutare preferito da oltre 6 intervistati su 10, seguiti dalle arachidi (62%) e dalle nocciole (58%).

Come afferma la nutrizionista, Sara Cordara, i pistacchi se consumati con moderazione sono dei buoni alleati della dieta. Apportano, infatti, tante fibre che prolungano il senso di sazietà, grassi “buoni” e Omega 3 che aiutano a tenere a bada i picchi di glicemia, il livello di zuccheri nel sangue, responsabili degli attacchi di fame. Inoltre, assicurano elevate quantità di vitamina B6, utile per il metabolismo, il meccanismo che aiuta a trasformare il cibo in energia e a bruciare di più e infine, hanno eccellenti proprietà infiammatorie. La quantità consigliata è di massimo 30 grammi al giorno, l’ideale è preferirli al naturale e non tostati. I pistacchi possono essere aggiunti, per esempio, ai muesli a base di cereali integrali e consumati a colazione con uno yogurt bianco magro, oppure utilizzarli per cucinare un ottimo pesto a cui aggiungere degli spaghetti integrali o ancora, inserirli in una colorata macedonia di frutta.

Gli effetti benefici dei pistacchi sono condivisi e apprezzati anche dalle coppie sportive emiliane; dalla ricerca emerge infatti che, durante il piano di allenamenti, oltre 4 innamorati su 10 prediligono la pasta come alimento comune, al secondo posto c’è la frutta secca con il 34% delle preferenze. Solo l’11% delle coppie emiliane sono d’accordo sulla possibilità di andare a mangiare sushi.

*Indagine condotta da mUp Research per conto di American Pistachio Growers a novembre 2019. Metodologia: 830 interviste CAWI con individui su un campione rappresentativo della popolazione italiana adulta stratificato in età compresa tra 18 e 74 anni.

American Pistachio Growers
American Pistachio Growers è un’associazione no profit del settore agricolo che rappresenta più di 800 membri in California, Arizona e New Messico. APG è governata da un consiglio di amministrazione di 18 soci ed è finanziata interamente da coltivatori e operatori indipendenti con l’obiettivo comune di promuovere le proprietà nutrizionali dei pistacchi americani. Gli Stati Uniti sono al primo posto nella produzione mondiale di pistacchio dal 2008. Per maggiori informazioni: www.AmericanPistachios.org.