Ambiente. Incendio di Faenza, Gazzolo: “La Lega rispetti il lavoro dei tecnici ed esca dalla campagna elettorale permanente”

Ieri una nota congiunta di Arpae e Ausl Romagna ha chiarito che ‘si possono escludere effetti acuti sulla salute”

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – “Capisco la campagna elettorale permanente della Lega, ma davvero si fa fatica a seguire chi usa sempre la demagogia, rischiando consapevolmente di creare allarme nei cittadini, pur di raccogliere consenso”.

È quanto ha detto Paola Gazzolo, assessore regionale all’Ambiente, a proposito della polemica innescata dal segretario della Lega Romagna e sottosegretario di Governo alla Giustizia, Jacopo Morrone. Il parlamentare ha accusato la Regione di non mettere a conoscenza i cittadini di possibili effetti dell’incendio del 9 agosto alla Lotras System di Faenza (Ra).

“Io, a differenza dei tuttologi della Lega– spiega Gazzolo- rispetto la professionalità dei tecnici di Arpae e dei Servizi sanitari. E se scrivono ‘Si possono escludere effetti acuti sulla salute in relazione all’evento in considerazione dell’entità dei valori riscontrati, della durata relativamente breve della fase di emergenza e delle misure di tutela della salute adottate in termini precauzionali’ non ho ragione per non credere che sia così. Comunque, Arpae e Servizi sanitari, proseguono il monitoraggio come fanno sempre in casi come questo. E la popolazione è stata tenuta costantemente al corrente dell’evolversi della vicenda grazie all’impegno dei Vigili del Fuoco, della Protezione civile e di Arpae, dei tecnici dei Comuni”.

“Da chi occupa posizioni di governo – perché la Lega è ancora al governo, vero? – ci si aspetterebbe un atteggiamento molto diverso. Tra istituzioni- chiude Gazzolo- ci si parla e si collabora per il bene della comunità, non si fa propaganda e speculazione su problemi che peraltro non dipendono né dalla Regione né dal Governo”.