Amarcort Film Festival, il 20 ottobre anteprima speciale al Cinema Tiberio

5
A Moment of Magic

Sei cortometraggi in anteprima. Il pubblico chiamato a votare per il corto che entra nella rosa dei finalisti dell’edizione 2021

RIMINI – Torna dal 23 al 28 novembre Amarcort Film Festival, festival internazionale di cortometraggi, che si terrà come di consuetudine a Rimini.

In attesa delle giornate del Festival, mercoledì 20 ottobre alle 21 al Cinema Tiberio di Rimini si svolgerà una serata speciale dal titolo “Sulla Strada di Amarcort”, gioco di parole che anticipa il tema del festival di quest’anno: “Sulla Strada di Fellini”.

Sarà l’occasione per tutti gli spettatori di vedere in anteprima sei cortometraggi e votarne uno.  – ha spiegato Simona Meriggi, direttrice di Amarcort Film Festival Il pubblico è chiamato a votare e scegliere l’ultimo finalista di Amarcort 2021. Il corto scelto dal pubblico, infatti, avrà il diritto di entrare nella finale dell’edizione del festival che si terrà a novembre”.

Durante la serata saranno proiettati:

A Moment of Magic di Andrea Casadio, cortometraggio che racconta di due giovani donne che si stancano della loro quotidianità̀. Si incontrano per dimenticare una società̀ che fa ci sentire inadeguati.

Come a Mìcono di Alessandro Porzio. Protagonista del corto è un piccolo paese del Sud Italia, abitato ormai solo da anziani, un sindaco lungimirante ha un’idea per combattere il fenomeno dello spopolamento…

È stato solo un click di Tiziana Martini. Il cortometraggio racconta il disagio mentale di una madre in seguito ad un trauma affettivo. I suoi vuoti si riempiono di fantasmi e pezzi di ricordi, tra dimenticanze e speranze tenute in vita da una telefonata e da una vecchia fotografia…

I miei occhi di Tommaso Acquarone. In un giorno di pioggia, costretta all’interno di un’auto bordeaux, una donna decide di affrontare il proprio destino.

L’ultima Habanera di Carlo Costantino Licheri. Il corto è ambientato all’interno di una radio cagliaritana sita in un rifugio antiaereo, le vicende sentimentali di Ciccio e Bruna, annunciatore e attrice radiofonica, creano scompiglio durante le regolari trasmissioni, il giorno in cui viene annunciata la fine della Seconda Guerra Mondiale.

Senza Nome di Gisella Gobbi. Un giorno di scuola visto attraverso gli occhi di un bimbo di sette anni. Un giorno di scuola normale, fatto di giochi, di studio, di pasti consumati in allegria e poi il ritorno a casa. Un giorno che svanisce nel blu, come il sogno negato del piccolo protagonista.

La serata sarà ad ingresso gratuito con Green Pass obbligatorio.