“Ama la tua città”

4

La nuova campagna di sensibilizzazione contro l’abusivismo commerciale e nell’erogazione di servizi

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – È dedicata al contrasto dell’abusivismo commerciale, nonché dell’offerta irregolare di servizi da parte di chi non ha i necessari requisiti o autorizzazioni, la nuova campagna di sensibilizzazione “Ama la tua città”, promossa dall’Amministrazione comunale.

“Il messaggio di fondo – sottolinea l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella – riguarda ciascuno di noi: acquistare prodotti contraffatti o rivolgersi ai titolari di attività non certificate, prive di regolare licenza, significa nostro malgrado avallare un sistema di illeciti che va a scapito sia dell’utente/consumatore, sia di esercenti e professionisti che osservano con onestà e rigore tutte le normative. Per questo, l’invito rivolto a tutti i cittadini è quello di verificare sempre con attenzione la provenienza e la tracciabilità dei prodotti, diffidando di chi propone prezzi eccessivamente bassi, non rilascia scontrini e ricevute o non è in grado di esibire la documentazione a garanzia della propria merce o della propria competenza”.

Sui manifesti che saranno esposti in varie zone del territorio urbano e pubblicati sulle pagine web del sito www.comune.piacenza.it, campeggiano due diversi messaggi: “Non ti fidare se non ci mette la faccia” accompagna l’immagine di un tecnico a volto coperto e l’esortazione “Rivolgiti sempre a professionisti del settore”, mentre un iconico anolino – ma di colore blu – è il simbolo che invita a scegliere sempre prodotti originali, perché “Un falso lo riconosci subito”.

“In questi anni – rimarca Zandonella, affiancato, nella presentazione della nuova campagna, dal comandante della Polizia Locale Mirko Mussi – il presidio del territorio da parte degli agenti ha consentito controlli costanti e capillari contro gli esercizi commerciali non autorizzati, le vendite abusive (di cui è esempio lampante il mercato dei fiori, in occasione di particolari ricorrenze) o di merce contraffatta. Un impegno condiviso, tra gli obiettivi prioritari, anche con il comandante Mussi, nel segno di una presenza sempre più tangibile della Polizia Locale come punto di riferimento per i cittadini e per tutte le categorie, commerciali e professionali, che difendono il rispetto delle regole ma giustamente chiedono, a loro volta, di essere tutelati”.