Altri film in dvd prestabili dal 1° marzo in Biblioteca Delfini

33

Alle migliaia già disponibili si aggiungono 31 film di qualità e piccoli gioielli della cinematografia italiana e straniera, classici e contemporanei. Il prestito si prenota online

MODENA – Da “Via dalla pazza folla” di Schlesinger, del 1967, a “Submergence. L’amore non ha limiti” di Wenders (2017), a “Il grande spirito” di Sergio Rubini (2019).

Trentuno nuovi film in dvd, fra classici della storia del cinema, ultime uscite e cinema italiano contemporaneo e non solo, dal mese di marzo sono disponibili al prestito alla Biblioteca civica Delfini di corso Canalgrande 103 a Modena. Si aggiungono ai quasi 15 mila prodotti multimediali (anche cd musicali e altro) disponibili per fruizione in biblioteca e prestito, che per legge è possibile solo 18 mesi dopo la pubblicazione.

È possibile richiedere i film disponibili e fissare l’appuntamento per il ritiro tramite il portale BiblioMo (www.bibliomo.it), o telefonando alla biblioteca Delfini al numero 059 2032940. Gli utenti potranno poi recarsi in biblioteca dove troveranno i dvd richiesti pronti per la consegna, da restituire dopo la visione nei box all’ingresso del Palazzo Santa Margherita.

Fra i classici più noti richiedibili: “Accadde a Berlino” (Reed, 1953), “Orchidea bionda” (Karlson, 1948), “Custer eroe del West” (Siodmak, 1967), “Dietro la maschera” (Bogdanovich, 1985), “L’investigatore” (Douglas, 1967), “L’immortale leggenda” (Delannoy, 1943), “Los Angeles 5. Distretto di polizia” (Butler, 1973), “Il mio amico diavolo” (Donen, 1967), “Lo spavaldo” (Furie, 1970), “Il tempo si è fermato” (Farrow, 1948), “Via dalla pazza folla” (Schlesinger, 1967).

Fra i titoli internazionali più recenti ora disponibili al prestito: “Backtrace” (Miller, 2018), “Border. Creature di confine” (Abbasi, 2018), “La conseguenza” (Kent, 2019), “Glory” (Grozeva, 2016), “Una famiglia senza freni” (Benamou, 2016), “Hellboy” (Marshall, 2019), “John Wick 3 Parabellum” (Stahelski, 2019), “Noi” (Peele, 2019), “Oro verde. C’era una volta in Colombia” (Gallego, 2018), “Peterloo” (Leigh, 2018), “Prospect” (Caldwell, 2018), “Sharon Tate. Tra incubo e realtà” (Farrands, 2019), “Submergence. L’amore non ha limiti” (Wenders, 2017), “L’uomo fedele” (Garrel, 2018), “La verità sul caso Harry Quebert” (Annaud, 2018).

Per i film italiani: “Agadah” (Rondalli, 2017), “Bentornato Presidente” (Fontana, 2019), “Il grande spirito” (Rubini, 2019), “Non sono un assassino” (Zaccariello, 2019), “Ritratto di borghesia in nero” (Cervi, 1978).

Sul sito delle biblioteche (www.comune.modena.it/biblioteche) si trovano tutorial con le istruzioni per accedere ai servizi disponibili.