Alla Tenda cinque appuntamenti tra libri, cinema e musica

6
Onlelegman

Mercoledì 23 incontro sulla letteratura di fantascienza e fantasy e giovedì 24 proiezione del film “Il dubbio. Un caso di coscienza”. Nel week end tre concerti tra cantautori, rock e jazz

MODENA – Ci sono la letteratura, il cinema e soprattutto la musica al centro della programmazione settimanale della Tenda, dove nei prossimi giorni prosegue con cinque appuntamenti la rassegna culturale inserita nell’ambito delle attività proposte dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena. Le iniziative sono a ingresso gratuito.

Il programma si apre mercoledì 23 novembre alle 21 col secondo incontro della rassegna “Dai Margini – La letteratura di genere legge il mondo”, a cura di Natalia Guerrieri e Giorgio Raffaelli, in collaborazione con Casa editrice Zona 42. La serata intitolata “C’è vita oltre Asimov (e Tolkien)” vede la giornalista Angela Bernardoni e l’editore Raffaelli impegnati in una riflessione, moderata da Luca Fagiolo, sui temi e i titoli più significativi disponibili oggi in libreria, per discutere delle evoluzioni della letteratura di fantascienza e fantasy, generi in grado di stare al “passo con i tempi”: l’immaginario rappresentato da armi laser e navicelle spaziali (o di elfi e draghi) è solo una piccola parte dei mondi esplorati da chi scrive oggi, nel corso del tempo il genere si è profondamente rinnovato, facendosi portavoce delle questioni sociali e ambientali più urgenti. La rassegna vuole, infatti, approfondire la capacità di fantascienza, horror e fantastico di costituire alcune fra le modalità espressive preferite per rappresentare la realtà contemporanea.

Giovedì 24 alle 20.30 si conclude la rassegna cinematografica “Follia e dintorni”, curata da Rosa Bianca e legata alle tematiche della salute mentale. Il film proiettato in questo quarto e ultimo appuntamento è “Il dubbio. Un caso di coscienza”  (Vahid Jalilvand, 2017).  Il dottor Kahve Nariman è un medico legale iraniano che si occupa di autopsie su morti sospette. Una sera, mentre è alla guida della sua macchina, urta e fa cadere una moto su cui viaggiano due adulti e due bambini. Apparentemente, nessuno dei quattro sembra riportare lesioni gravi, ma il giorno seguente troverà il corpo di uno dei bimbi sul tavolo dell’obitorio.

Il fine settimana è completamente dedicato alla musica dal vivo. Si parte venerdì 25 alle 21 con l’evento “I remember you well – Riportando tutto a casa”, in cui il trio di musicisti composto da Luca Centin (chitarre, piano, arrangiamenti), Marinella Vescovini (chitarra, voce, narrazione) e Vittorio Vandelli (chitarra, armonica, voce, narrazione) propone un concerto che vuole mettere in luce le connessioni e le influenze dei grandi cantautori americani Bob Dylan e Leonard Cohean su alcuni dei migliori cantautori italiani, Fabrizio De Andrè e Francesco De Gregori e Francesco Guccini.

L’appuntamento di sabato 26, sempre alle 21, è all’insegna della musica rock, come sempre proposta dall’associazione Intendiamoci, col release show degli emiliani Onelegman. La formazione, ospitata in più di un’occasione sul palco di viale Monte Kosica, presenta l’ultimo full length intitolato “Event horizon”, uscito in ottobre per Rockshots Records. Ad aprire il concerto i conterranei Logical Terror.

Il programma settimanale si conclude domenica 27 alle 21 col secondo concerto della rassegna di jazz Arts&Jam, curata da JazzOff Produzioni e dall’associazione Muse. Su esibisce il noto pianista jazz Domenico Sanna con un trio che lo vede affiancato da Joe Sanders (contrabbasso) e Fabrizio Sferra (batteria). Tre figure capostipite del jazz internazionale per un concerto che fonde ritmi e colori, dando grande importanza alla comunicazione estemporanea e alla libera improvvisazione.

Il calendario completo di tutte le iniziative e le modalità di prenotazione sono consultabili sui canali social e sul sito web de La Tenda all’indirizzo www.comune.modena.it/latenda. Per informazioni: mail latenda@comune.modena.it, telefono 059 2034808.