Alla Tenda “Cantautori su Marte” con Niccolò Fabi

1
Niccolo Fabi -foto Arash Radpour

Giovedì 12 gennaio incontro con l’artista romano per discutere di musica d’autore, venerdì 13 torneo di poetry slam e sabato 14 presentazione del dossier sulla criminalità organizzata

MODENA – Spazia tra la musica d’autore, con un ospite d’eccezione come Niccolò Fabi, la poesia e la legalità la programmazione settimanale della Tenda, dove prosegue con tre appuntamenti la rassegna culturale inserita nell’ambito delle attività proposte dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena. Le iniziative sono a ingresso gratuito.

Fabi, in particolare, è il protagonista dell’incontro inaugurale di giovedì 12 gennaio di “Cantautori su Marte. Incontri senza gravità sulla canzone d’autore”, la rassegna, promossa dal Centro musica comunale, che propone un format fatto di incontri di parole e note per approfondire i temi, appunto, della canzone d’autore. I protagonisti del panorama artistico italiano intervengono, infatti, dal palco della struttura di viale Monte Kosica per riflettere sull’attuale situazione musicale anche in relazione alle nuove frontiere digitali costituite dal web e dai social network; come già nelle ultime edizioni, a intervistare gli ospiti è lo speaker radiofonico e giornalista Francesco Locane. Oltre al 54enne cantautore romano sono previsti gli incontri con la musicista Roberta Sammarelli, bassista del gruppo alternative rock Verdena (giovedì 2 febbraio), e la cantautrice elettronica Whitemary, ovvero Biancamaria Scoccia (giovedì 2 marzo).

Alla Tenda, dalle ore 21, Fabi presenta anche il nuovo progetto artistico “Meno per meno”, pubblicato a inizio dicembre in occasione dei suoi 25 anni di carriera. Come spiegano i promotori dell’iniziativa, si tratta di un album che trae ispirazione dal suo ultimo concerto all’Arena di Verona e dalla collaborazione con il maestro Enrico Melozzi e la sua Orchestra Notturna Clandestina. L’opera comprende dieci brani, di cui quattro inediti: si tratta di un progetto ampio e ricco di sfaccettature che, oltre agli arrangiamenti per orchestra, comprende pure un sound elettronico frutto del lavoro assieme al producer Yakamoto Kotzuga e un podcast in dieci puntate realizzato insieme ai Tlon, ovvero Maura Gancitano e Andrea Colamedici, in esclusiva su  RaiPlay Sound.

“Cantautori su Marte”, giunta all’ottava edizione, vede Corrado Nuccini dei Giardini di Mirò alla direzione artistica e Alessandro Baronciani come curatore della parte grafica. La kermesse negli anni passati ha accolto, tra gli altri, nomi di spessore artistico e di richiamo mediatico come Motta, Ex Otago, Giorgio Poi, Gomma, Cosmo, Colombre, Willie Peyote, Maria Antonietta, Fasta Animals & Slow Kids, Coma Cose, Vasco Brondi, Paolo Benvegnù, Federico Dragogna (Ministri), Margherita Vicario, Generic animal e Francesca Michielin. Nell’edizione 2022 è stato il turno di The Zen circus, Emma Nolde e Giovanni Truppi.

Il secondo appuntamento settimanale alla Tenda si concentra, invece sulla poesia. Venerdì 13 alle 21 è in programma una nuova tappa di “PoeTenda”, il torneo di poetry slam organizzato da Mutuo Soccorso Poetico: si tratta della terza manche eliminatoria del contest, l’ultima prima della finale prevista per venerdì 17 febbraio. La manifestazione è valida per la Lega italiana poetry slam (Lips) e il campione modenese, quindi, parteciperà alla fase regionale della competizione culturale.

Infine, sabato 14 si trattano i temi della legalità e della criminalità organizzata. Nell’incontro delle 18 a cura dell’associazione culturale L’asino che vola, infatti, viene presentato il dossier “Idra”, il nuovo rapporto sulla presenza delle mafie in Emilia-Romagna: durante l’iniziativa Maria Capalbo intervista Gaetano Alessi e Sara Donatelli di mafiesottocasa.com.

Il calendario completo di tutte le iniziative e le modalità di prenotazione sono consultabili sui canali social e sul sito web de La Tenda all’indirizzo www.comune.modena.it/latenda. Per informazioni: mail latenda@comune.modena.it, telefono 059 2034808.