Alla guida in stato di ebbrezza, con l’auto danneggia semaforo

13

Un 23enne è terminato col veicolo contro l’impianto collocato all’incrocio tra viale Amendola e via Nievo. Per il giovane sanzione di oltre mille euro e patente ritirata

Polizia municipaleMODENA – Stava guidando in condizioni di ebbrezza e, durante una manovra di svolta, ha “centrato” un impianto semaforico, danneggiandolo pesantemente e interrompendone il funzionamento. Un automobilista 23enne è stato sanzionato per oltre mille euro dalla Polizia locale di Modena, che gli ha anche ritirato la patente, dopo l’incidente avvenuto intorno alle 5 della notte tra venerdì 23 e sabato 24 settembre all’incrocio tra viale Amendola e via Nievo.

Come ricostruito dall’Infortunistica, il 23enne modenese era alla guida di una Kio Rio quando ha perso il controllo del veicolo. Sul posto sono intervenute le pattuglie del Comando di via Galilei, impegnate nei consueti pattugliamenti notturni del territorio, che hanno avviato i rilievi sul sinistro e hanno sottoposto l’automobilista all’alcoltest. Dall’esame è stato riscontrato lo stato di alterazione, con un tasso di circa 0,6 grammi per litro (il limite è 0,5), collocandolo nella prima e più lieve fascia individuata dalle normative.

Al giovane è stato contestato l’illecito amministrativo per la guida in stato di ebbrezza definito dall’articolo 186 del Codice della strada, che ha fatto scattare appunto un verbale da 1.086 euro e la detrazione di dieci punti dalla patente, oltre alla sospensione del documento di guida per un periodo da 6 a 12 mesi (la durata sarà definita dalla Prefettura). Mentre la Kia è di proprietà di un’altra persona e non è quindi interessata da provvedimenti. Sul giovane, inoltre, potranno ricadere le spese per il ripristino del semaforo danneggiato, di cui si è occupata Hera nelle ore successive all’episodio.