Alla Barca uno spazio dedicato a bambini e ragazzi con autismo e alle loro famiglie

37

Consegnate le chiavi dello spazio di via Rigola ad Angsa Bologna, Associazione nazionale genitori soggetti autistici

BOLOGNA – L’Amministrazione comunale e Acer hanno consegnato ad Angsa Bologna, Associazione nazionale genitori autistici, le chiavi dei locali di via Rigola 15, dove sorgerà la loro sede.

Lo scorso martedì 26 maggio la Giunta comunale ha emanato le linee di indirizzo per la promozione, socializzazione e tutela delle persone fragili con disturbo dello spettro autistico, allo scopo anche di favorire interventi di sensibilizzazione e formazione degli operatori dei vari servizi culturali, quali biblioteche e musei, nonché promuovere percorsi di accompagnamento e preparazione dei genitori e delle famiglie di bambini affetti da disturbo dello spettro autistico. Al contempo è stato individuato l’immobile di via Rigola 15 quale punto di riferimento sul territorio per le famiglie di soggetti con disturbo dello spettro autistico e per la cittadinanza tutta.

Questa mattina gli assessori alla casa e al patrimonio, Virginia Gieri e Matteo Lepore, il presidente del Quartiere Borgo Panigale-Reno Vincenzo Naldi e un referente di Acer Bologna hanno consegnato le chiavi dei locali a Marialba Corona, presidente di Angsa Bologna.

“La consegna di queste chiavi è per me fonte, non solo di soddisfazione, ma di gioia – sostiene Virginia Gieri, assessore alla Casa e ai Lavori pubblici – È stato un percorso lungo e a volte molto faticoso, ma l’energia, la positività, il coraggio dei genitori di Angsa Bologna hanno motivato me e quanti si sono con me impegnati per questo risultato”.

L’assessore al Patrimonio, Matteo Lepore, ricorda che “prima dell’emergenza COVID l’Amministrazione comunale aveva avviato un progetto importante per il rilancio della zona e del “Treno della Barca”, volto alla valorizzazione e alla cura di questa area e della comunità che la abita anche nell’ambito della candidatura UNESCO dei Portici. In quest’ottica è stato approvato nell’autunno 2019 l’accordo quadro sottoscritto con ACER che ha concesso al Comune di Bologna alcuni locali di sua proprietà per fini istituzionali, tra cui l’immobile di via Rigola 15. E’ molto importante avere assegnato ad Angsa Bologna questo spazio, potrà usufruirne gratuitamente per quattro anni, rinnovabili per altri quattro anni. Ripartiamo quindi a prenderci cura del Treno insieme ai cittadini, ed è simbolico ripartire da un’iniziativa dedicata a queste famiglie e ai loro ragazzi. Angsa Bologna è un punto di riferimento cittadini e un riferimento per tutti noi nel campo dell’autismo”.

Marialba Corona esprime soddisfazione a nome del Direttivo Angsa Bologna: “Ricorderemo questo giorno con gioia. Da oggi inizia un nuovo percorso fatto di formazione, informazione, progetti educativi e condivisione. Vogliamo ringraziare chi da anni ha lavorato per raggiungere questo obiettivo. Sarà il primo luogo dedicato esclusivamente all’autismo sul territorio di Bologna e provincia e punto di incontro fra tutte le famiglie. Oggi nasce la ‘Barca Blu – tutti insieme per l’autismo'”.

“Come Presidente di Acer Bologna sono emozionato nel pensare che abbiamo reso possibile questo progetto per i genitori dei soggetti autistici, problema che ho conosciuto personalmente nel periodo in cui svolgevo attività sociale in città – dichiara Alessandro Alberani -. Questa associazione merita più di ogni altra questo progetto sociale che si inserisce tra i numerosi attivati da Acer, come quello con Aias per i disabili, con il Caad per gli ausili e l’adattamento dell’ambiente domestico e con l’Asp per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Siamo orgogliosi di avere sottoscritto questo accordo quadro con il Comune di Bologna, che ha permesso di destinare a questa associazione uno spazio sfitto da tempo. Si è trattato di un percorso istituzionale complesso, ma la finalità sociale e il risultato compensano ampiamente tutti gli sforzi fatti”.