Alchimie. Il jazz “oltre confini” di Luisa Cottifogli il 23 agosto a Quattro Castella (RE)

Venerdì alle ore 21.30 il concerto, nell’ambito di Entroterre Festival, è in programma nel cortile del Castello di Bianello

QUATTRO CASTELLA (RE) – Entroterre Festival, in collaborazione con il Comune di Quattro Castella, presenta Luisa Cottifogli in concerto, sul palco naturale della suggestiva cornice matildica. L’eclettica musicista della voce, si esibirà con lo spettacolo “Alchimie” con il chitarrista co-produttore Gabriele Bombardini.

“Proporremo un viaggio presentando i vari brani tratti dai progetti nei quali abbiamo lavorato assieme – ci ha raccontato l’artista – Da “Metissage”, il progetto per il quale Gabriele mi ha chiamato a cantare in arabo e italiano accanto ad artisti africani, a Teresa De Sio, a Rita Marcotulli, John De Leo e ad Aiò Nenè, passando per “Rumì” e “Anita”, per poi arrivare all’ultimo progetto discografico “Come un albero d’inverno”.

L’artista trentina è molto legata alla provincia reggiana. Oltre ad avere insegnato al CEPAM di Reggio Emilia, deve infatti, i suoi esordi formativi ed interpretativi nella musica barocca, proprio al territorio emiliano.

Sperimentatrice dello strumento “voce”, che usa con una spiazzante naturalezza, permettendosi disgressioni vocali, modulazioni timbriche incredibili, come solo uno strumentista a fiato potrebbe fare, ha tre album all’attivo. L’ultimo, “Come un albero d’inverno”, pubblicato da Visage Music – “è un disco che celebra la vita in tutte le sue sfumature, attraverso la metafora delle stagioni: alle primavere gioiose si alternano gli inverni, i momenti più grigi, che però, ci fanno apprezzare ancora di più la vita” – ci racconta Luisa. Lei, artista “oltre i confini” impossibile da etichettare in un unico genere musicale. Parafrasando le parole di Luca Damiani, direttore artistico di Entroterre, nella sua musica la contaminazione e il concetto di prestito assumono una valenza costruttiva e creativa.

Da giugno a settembre Entroterre è il festival regionale di musica, cultura e territori dall’anima itinerante e dal respiro internazionale: 5 mesi di programmazione, più di 70 eventi e decine di città coinvolte che legano l’Emilia e la Romagna in un progetto che ha l’obiettivo di creare una comunità musicale, capace di potenziare cultura, educazione ed economia.
Entroterre infatti rientra tra le più interessanti proposte italiane di turismo culturale, diventando un importante volano, a livello nazionale e internazionale, di promozione turistica e di valorizzazione delle attività economiche locali.

Info utili. Inizio concerto ore 21.30. Ingresso libero.
In caso di maltempo il concerto si terrà presso la Sala Consigliare del Comune di Quattro Castella
Bus navetta gratuito dal sagrato della Chiesa Parrocchiale di Quattro Castella dalle ore 21.00
Visita al castello di Bianello dalle ore 20.30 (è richiesta la prenotazione al 338 6744818. Costo € 5,00)
Cena con gli artisti dopo il concerto su prenotazione, per informazioni e prenotazioni contattare la segreteria del festival